“Piano Lab”: il Festival tra Lecce, Valle d’Itria e Torre Guaceto

45

Dal 5 luglio al primo settembre il festival che in Puglia unisce musica e bellezza dei luoghi; in programma maratone musicali, recital al tramonto e due concerti all’alba

PUGLIA – Il festival diffuso Piano Lab, che celebra in Puglia il re degli strumenti, prevede per l’ottava edizione quattro recital al tramonto dal 5 luglio al 9 agosto tra Lecce e tre località della Valle d’Itria (Cisternino, Ceglie Messapica e Ostuni) e due concerti all’alba nella riserva naturale di Torre Guaceto, in località Carovigno, il 28 luglio con il gigante del latin afro jazz Omar Sosa e il 18 agosto con il mago dello «stride piano» Luca Filastro. Gli stessi Sosa e Filastro saranno inoltre tra i protagonisti di una nuova proposta di ascolto intitolata «Al Piano», prevista a Martina Franca l’11 agosto, quando dodici pianisti di fama si alterneranno in diversi spazi del centro storico all’interno di un’articolata serata di musica in omaggio ai 50 anni del Festival della Valle d’Itria che verrà impreziosita dalla proiezione in esclusiva per il Sud Italia dell’ultimo concerto di Ryuichi Sakamoto, il film testamento «Opus» diretto dal figlio del musicista, Neo Sora, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. La maratona pianistica «Suona con noi», momento di straordinaria condivisione tra concertisti affermati, professionisti, studenti e semplici appassionati, momento caratterizzante di Piano Lab, quest’anno si sposta da Martina Franca a Ceglie Messapica, con una due giorni di concerti in programma il 31 agosto e l’1 settembre.

Organizzato da La Ghironda con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Puglia e delle amministrazioni ospitanti, nonché con il supporto di Marangi Strumenti Musicali e Steinway & Sons, il festival parte, dunque, con un recital speciale di Leo Caligiuri, pianista trasversale che venerdì 5 luglio (ore 20) si esibisce a Lecce, nel Giardino della Fondazione intitolata al grande scultore salentino Nino Rollo, luogo per l’occasione aperto al pubblico insieme con la galleria di sculture del maestro, iniziativa resa possibile grazie alla sinergia tra Piano Lab e la delegazione cittadina del Fondo ambiente italiano (biglietti 10 euro).

Il festival proseguirà il suo percorso itinerante venerdì 12 luglio (ore 20), nella chiesa matrice di San Nicola, a Cisternino, dove sarà di scena Leonardo Colafelice, altro talento pugliese degli ottantotto tasti (ingresso libero), mentre venerdì 19 luglio (ore 20) ci si sposterà nel Castello Ducale di Ceglie Messapica per ascoltare Cristina Di Lecce, la giovane allieva di Pasquale Iannone già vincitrice di diversi concorsi di una certa importanza (biglietti 8 euro).

Una carriera decisamente avviata e di respiro internazionale vanta Melissa Parmenter, la pianista milanese nota anche per aver eseguito e scritto musiche per il cinema, a partire da «A Mighty Heart» di Michael Winterbottom con Angelina Jolie. La musicista sarà di scena sabato 20 luglio (19) nel bosco didattico di Lamacoppa Piccola, ad Ostuni. Suo anche il disco «Messapia» con otto pezzi inediti, sei dei quali dedicati ad altrettante località pugliesi, tra cui la stessa Ostuni nella quale è attesa (biglietti 10 euro).

Chiuderà il ciclo di concerti al tramonto, venerdì 9 agosto (ore 19), sempre ad Ostuni, ma ai piedi della Torre San Leonardo, Rosario Mastroserio, specialista di tanghi e milonghe (ingresso libero).

Il primo dei concerti all’alba nella riserva naturale di Torre Guaceto, a Carovigno, domenica 28 luglio (ore 5), è con Omar Sosa, tra i pianisti latinoamericani che ha saputo unire i continenti fondendo radici cubane, jazz e musica classica in uno stile musicale poliglotta decisamente unico (biglietti 22 euro). Il secondo, previsto domenica 18 agosto (ore 5), è con Luca Filastro, considerato fra i massimi esponenti dello stile stride piano, pur spaziando i suoi interessi tra i ritmi della swing era e la rivoluzione del be-bop (biglietti euro 22).

Sarà, invece, il centro storico di Martina Franca, con alcuni luoghi simbolo, ad ospitare il carosello di concerti dell’iniziativa «Al Piano» in programma l’11 agosto (dalle ore 19, ingresso a pagamento). Oltre alle performance di Boris Bloch, Roberto Cacciapaglia, Omar Sosa, Thomas Umbaca, Costanza Principe, Jean Marc Luisada, Orazio Sciortino, Luca Filastro, Maurizio Baglini, Leonardo Pierdomenico, Oleg Marshev e Michele Marvulli verrà proiettato il film «Ryuichi Sakamoto | Opus» al teatro Verdi (biglietti 8 euro).

Si chiuderà a Ceglie Messapica, dove il 31 agosto e l’1 settembre per la due giorni di «Suona con noi» (a ingresso libero) sono attesi oltre 200 pianisti, anche dall’estero, impegnati in quasi 150 ore di performance, trasversali tra i generi, con mini-concerti dislocati in ben 10 postazioni differenti.

I biglietti sono tutti acquistabili in prevendita sul circuito vivaticket. Info 080.4301150.