Peschici, “Nuove fantasie russo-adriatiche”: la mostra di Curzio Vivarelli

2

PESCHICI (FG) –  Il 29 maggio 2021 l’Associazione Puglia-Russia, con il gentile patrocinio del Comune di Peschici, allestirà la mostra pittorica dell’artista Curzio Vivarelli intitolata “Nuove fantasie russo-adriatiche”. Il tema della mostra verte intorno ai legami tra il mondo slavo e il Mar Adriatico, storicamente la “finestra” della Penisola affacciata verso l’Oriente. Il piccolo borgo del Gargano, di comprovate origini slavo-balcaniche, è il luogo simbolico in cui si intende celebrare questo millenario legame tra civiltà.

Nel corso della mostra, curata dall’architetto Raffaella Nardelli e organizzata con il convinto appoggio dell’Amministrazione di Peschici (da sempre attenta alla valorizzazione delle locali tradizioni e cultura), verranno esposte trenta nuovissime opere pittoriche in cui l’artista accompagnerà il visitatore in un carosello di visioni suggestive, eternamente sospese tra realtà e sogno, sullo sfondo della laguna veneta o degli assolati litorali della Puglia settentrionale, su cui compaiono come per magia drakkar vichinghi e inconfondibili cupole di chiese russe.
La musa artistica del pittore veronese Curzio Vivarelli risiede nel Futurismo italiano e russo nonché nel Vedutismo settecentesco. Il suo tema delle fantasie russo-veneziane, reduce dalle mostre di Dresda, Berlino e Mosca, torna ora sulle rive dell’Adriatico e qui attinge nuova linfa creativa.

L’esposizione delle opere avverrà nei locali comunali ex sede della Protezione civile, proprio di fianco al Comune, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 21:30. L’intervento dell’artista, alle 18:30, sarà preceduto dalla presentazione a cura dell’Associazione Puglia-Russia e seguito dai saluti istituzionali dei vertici del Comune.