Parte il Wanna’ Festival a Barletta

7

barletta

BARLETTA – Apre ufficialmente i battenti domani Martedì 22 “Wannà! Festival della politica giovane – Piccole scelte grandi significati” organizzato dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Nicola Garrone” di Barletta con il patrocinio del Comune di Barletta e la collaborazione della Libreria “Punto Einaudi” e la Sezione di Barletta della Associazione Nazionale Polizia di Stato. Lo spirito della iniziativa è quello di offrire un percorso di avvicinamento e di riflessione su temi e modalità di partecipazione delle nuove generazioni alle decisioni collettive. Tutti gli studenti degli Istituti Superiori invitati potranno cogliere il collegamento naturale con le tematiche della Educazione Civica e, in senso più ampio, con la missione della Istruzione e sperimentare un maggiore coinvolgimento nelle dinamiche sociali, culturali ed economiche della comunità di appartenenza. I laboratori si muoveranno intorno a concetti cardine della vita comune, tra questi: cittadinanza, democrazia, fake news, parità, sostenibilità. Negli incontri, aperti al pubblico, i partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi con autrici e autori, studiose e studiosi di rilievo.

Il Festival- Evento si svolgerà dal 22 al 25 Febbraio 2022 con il seguente programma:

IISS Garrone ore 9,50 Laboratori con Daniele Aristarco
22 Febbraio: Le parole della politica
23 Febbraio: Democrazia, diritto, disobbedienze
24 Febbraio : Fake news, femminismo, futuro
25 Febbraio : Emergenza, muro, partecipazione

Libreria Punto Einaudi ore 19,00
22 Febbraio: “La scuola è comunità” con Alessia Barbagli

Sala Rossa “Palumbieri” presso Castello
23 Febbraio ore 18,00 : “La scuola è musica” con Francesco Lotoro
Sarà presente il Commissario Straordinario del Comune di Barletta Francesco Alecci per i saluti istituzionali;
24 Febbraio ore 18,00 “La scuola è filosofia” con Ippolita Bonci Del Bene alla presenza del Prefetto della Provincia BAT Maurizio Valiante;
25 Febbraio ore 17,00 “La scuola è politica” con Vanessa Roghi.

Ogni incontro sarà concluso con un confronto e un dibattito con gli studenti.