Ostuni: la senatrice della Commissione ambiente 5 Stelle, Patty L’Abbate, all’evento “Io sono plastic free”

36

locandina plastic free

Insieme al metup della Città Bianca per sensibilizzare contro la cultura usa e getta dei materiali monouso super-inquinanti

OSTUNI (BR) – Mozziconi di sigarette, involucri di cibo, bottiglie di plastica per bevande, tappi di bottiglia di plastica, sacchetti di plastica, cannucce, coperchi di plastica: sono questi, secondo gli studi dell’Ocean Conservancy, i primi 10 articoli trovati sulle spiagge in ordine di grandezza.

Tutti prodotti di scarto di una cultura usa e getta che tratta la plastica come materiale monouso anziché come risorsa preziosa da sfruttare.

Per sensibilizzare la cittadinanza, questo pomeriggio, metteremo le mani nei rifiuti portati sulle spiagge dal mare o abbandonati sui litorali, da chi non ha rispetto della propria casa, che è il nostro pianeta, perché “Io sono plastic free” – dice la senatrice green del MoVimento 5 Stelle che parteciperà insieme agli attivisti della Città Bianca al tour ideato dal MoVimento nazionale per ripulire mari e fiumi, incontrare i cittadini e parlare della legge “SalvAmare”.

L’appuntamento è per questo pomeriggio alle ore 17 presso Lido Morelli, una tra le spiagge più belle e frequentate del litorale ostunese.

La plastica è diventata il principale nemico degli ecosistemi, ed è per questo che da diverso tempo assistiamo a numerose iniziative, la gran parte delle quali coordinate dal Ministero dell’Ambiente, per mettere al bando la plastica monouso.

Per rendersi conto della gravità del problema basti pensare che, nel mondo, le materie plastiche rappresentano ben l’85 % dei rifiuti sulle spiagge. Ogni anno gli europei generano 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, ma meno del 30 % è raccolta per essere riciclata.

Davvero troppo” aggiunge la senatrice.

Promuovere la cittadinanza attiva e la sensibilizzazione ambientale è, dunque, l’obiettivo dell’iniziativa per dire finalmente stop alla plastica. Fortemente voluto dai pentastellati ostunesi, l’evento prevede un’attività di raccolta e smaltimento di materiale plastico, pianificata in collaborazione con la locale delegazione della Capitaneria di Porto e con la Guardia Costiera di Brindisi.

che come tanti portavoce del Movimento Cinque Stelle dedicherà i prossimi weekend a questo importante progetto di educazione ambientale, per dibattere insieme ai cittadini in merito ai provvedimenti attuati nell’ultimo anno, come appunto la legge SalvAmare.

Interverranno l’onorevole Valentina Palmisano, promotrice dell’iniziativa, i deputati del Movimento Cinque Stelle Rosalba De Giorgi, Giovanni Vianello e Patty L’Abbate; il consigliere comunale di Carovigno Salvatore Ancora.

Durante la passeggiata e la raccolta della plastica spiaggiata sul litorale, verranno approfondite anche alcune delicate dinamiche costiere che tengono in vita i nostri mari e i fragili equilibri che possono essere compromessi da comportamenti e scelte inadeguate, grazie alla presenza di Giuseppe Mastronuzzi, Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e Geo-ambientali dell’Università di Bari.

Al rientro dalla passeggiata la fatica sarà premiata dal contributo di Francesca Di Giuseppe e Antonia De Pasquale, due giovani e talentuose musiciste, che accompagneranno con le loro performance musicali il più classico degli aperitivi pugliesi.