Online il bando di mobilità degli assegnatari di alloggi ERP nel Comune di Bari

2

municipio bari

Domande fino al 10 dicembre

BARI – Come annunciato, è online da oggi sul sito istituzionale del Comune di Bari il bando di mobilità degli assegnatari di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP). I regolari assegnatari di alloggi di ERP, con esclusione dei conduttori di alloggi concessi in via provvisoria e temporanea, potranno presentare domanda di partecipazione al bando fino al prossimo 10 dicembre.

Possono richiedere un cambio di alloggio gli assegnatari degli alloggi Erp che si trovano in una delle seguenti condizioni stabilite dall’art. 39 della Legge regionale n. 10 del 7/4/2014: situazione di sovra o sotto affollamento rispetto allo standard abitativo secondo il livello derivante dal grado di scostamento esistente, in eccedenza e in difetto; esigenza di avvicinamento al luogo di lavoro o di cura e assistenza, qualora si tratti di persone anziane o con disabilità; inidoneità oggettiva dell’alloggio occupato a garantire normali condizioni di vita e di salute per la presenza nel nucleo familiare di componenti anziani o disabili.

Il richiedente dovrà inoltre essere in possesso dei requisiti previsti dall’art. 1 del bando comunale. La mobilità è rivolta a coloro che risultano essere regolari componenti del nucleo familiare dell’assegnatario.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata al Comune di Bari, ripartizione Patrimonio – POS Edilizia economica popolare, viale Archimede 41/A, esclusivamente a mezzo pec (propria o altrui) all’indirizzo: patrimonio.comunebari@pec.rupar.puglia.it, debitamente compilata e sottoscritta, con allegato documento di riconoscimento in corso di validità, pena l’esclusione dalla graduatoria.

Il Comune provvederà alla formazione della graduatoria in base al punteggio attribuito alle domande e, a parità di punteggio, le domande saranno graduate secondo i seguenti criteri di priorità: in relazione alla situazione reddituale del nucleo familiare avente titolo, assumendo priorità il nucleo familiare percettore di reddito inferiore; qualora più domande presentino la medesima situazione reddituale, le stesse saranno graduate tenendo conto della data di presentazione della domanda; in caso di presentazione delle domande in pari data, si terrà conto dell’orario di ricezione.