Noic, Consiglio Comunale: approvato il Regolamento Edilizio Comunale adeguato allo schema di Regolamento Edilizio tipo

17

consiglio comunale in videoconferenza

Particolare riguardo alla sicurezza e al risparmio energetico

NOCI (BA) – Nella seduta del Consiglio Comunale di venerdì 15 maggio, che si è svolta in teleconferenza, a seguito dell’approvazione dei verbali delle sedute del 15.01.2020 e del 05.02.2020, è stato approvato il Regolamento Edilizio Comunale adeguato allo schema di Regolamento Edilizio tipo di cui alla DGR n. 2250/2017 e variante alle NTA del PRG.

Il Decreto “Sblocca Italia” (di cui al D.L. n. 133/2014 poi convertito in Legge 11 novembre 2014 n. 164) ha previsto l’adozione di un regolamento edilizio tipo unico (RET) a livello nazionale, ai sensi dell’art. 4. Dunque anche i Comuni, sono tenuti ad adottare uno schema di regolamento edilizio-tipo, al fine di semplificare e uniformare le norme e gli adempimenti in materia di requisiti prestazionali degli edifici, con particolare riguardo alla sicurezza ed al risparmio energetico.

Dal momento che il Regolamento edilizio comunale vigente cessa di avere effetto nelle parti incompatibili con lo Schema di regolamento tipo, così come disposto dalla L.R. n. 46/2017, il Consiglio Comunale, allo scopo di garantire la più ampia partecipazione alla formazione del Regolamento – che si pone l’obiettivo non solo di garantire lo sviluppo edilizio del territorio ma soprattutto quello di perseguire uno sviluppo sostenibile – con propria deliberazione n. 21 del 13/04/2018 ha preso atto dello schema di RET approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n° 2250 del 21 dicembre 2017, disponendo altresì che l’Ufficio Tecnico Comunale, avviasse una fase di consultazione e partecipazione con tutti gli stake holders individuabili sul territorio.

Volontà del Consiglio Comunale è stata anche quella di procedere ad una generale revisione del vigente Regolamento Edilizio, che risale al 1992.

Dunque, con deliberazione n. 1 del 15/01/2020 il Consiglio Comunale ha adottato lo schema di RET, così come integrato e modificato a conclusione di questa fase consultiva, che ha visto la partecipazione degli ordini professionali e dei loro delegati territoriali, delle associazioni di categoria del settore, delle ASL competenti, dello SPESAL, della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Bari, dei cittadini e di tutti gli altri stake holders presenti sul territorio.

Pertanto, nella seduta odierna l’assise ha preso atto dello schema di RET approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n° 2250 del 21 dicembre 2017 così come rielaborato con Determina Dirigenziale n° 1356 del 29/12/2017; ha preso atto e condiviso le controdeduzioni alle osservazioni pervenute, i pareri dell’ASL – SISP ASL SPESAL, della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Bari; ed ha approvato il Regolamento Edilizio Comunale di Noci, così come adeguato al Regolamento Edilizio Tipo emanato dalla Regione Puglia.

Il provvedimento è stato approvato all’unanimità dei presenti, con 15 voti favorevoli.

Si citano le interrogazioni presentate dal consigliere Giuseppe D’Aprile relative la prima al finanziamento ottenuto dal Comune di Noci per la riqualificazione della circonvallazione; la seconda alla sanificazione dei circoli ricreativi e delle sedi delle associazioni no profit. Anche il consigliere Stanislao Morea ha presentato tre interrogazioni relativamente alla gestione della comunicazione istituzionale del Comune, all’accesso su prenotazione al parco di via Elio Vittorini riservato alle diverse abilità e alla proposta di istituzione di un Tavolo istituzionale per la gestione dell’emergenza Covid-19. Si rinvia al video per approfondimenti.