Noci si prepara ad un Natale intimo e semplice

68

natale a noci

Il Sindaco fa qualche anticipazione sulle festività alle porte

NOCI (BA) – Già da qualche giorno le strade del centro di Noci si sono illuminate a festa, per l’avvicinarsi delle festività natalizie. «Purtroppo l’emergenza epidemiologica in atto ci impone di trascorrere le festività natalizie in modo semplice, intimo – dichiara il Sindaco Domenico Nisi. – Ormai è chiaro a tutti che questo non sarà un Natale come tutti gli altri, e non solo per quanto riguarda feste e cenoni, ma anche per la consueta programmazione culturale gastronomica che come Comune ogni anno promuoviamo. Le luci che stanno illuminando le nostre strade (anche se gli interventi non sono ancora conclusi) già da qualche giorno, possano essere un simbolo di speranza. Creare l’atmosfera della festa con questo semplice e simbolico gesto, vuole essere un modo per offrire, soprattutto ai più piccoli, un piccolo ristoro da questa situazione che ci impone di restare distanti, di non poter liberamente gioire con i nostri cari e i nostri amici. A tal riguardo voglio sentitamente ringraziare Confcommercio Noci, l’Associazione Facciamo Centro e la Parrocchia Maria SS. della Natività per la donazione dell’abete posizionato sul sagrato della Chiesa Madre e Confartigianato Noci e AIS Puglia per aver donato l’albero di Natale che risplende in Piazza Garibaldi».

E proprio Confartigianato di Noci e AIS Puglia hanno comunicato che quest’anno non si terrà la manifestazione Gustosamente Natale, che da qualche anno anima il nostro centro storico nei giorni immediatamente precedenti il Natale. «Sinceramente un po’ di rammarico c’è. Ma ciò che conta in questo momento è la salute di tutti. Quest’anno avremmo voluto migliorare l’evento, dopo le sue due prime edizioni in cui abbiamo “sperimentato”. Questa “pausa forzata” ci spinge a capitalizzare questo tempo in più per pensare ad un’offerta ancora più coinvolgente e di alto profilo artistico per la prossima edizione, a qualcosa di nuovo e unico per soddisfare tutti voi. Così nel 2021 sarà ancora più bello finalmente riabbracciarci e riscoprire la bellezza dello stare insieme nel segno della condivisione vera e “libera” da ogni rischio». Tanto si legge nella nota divulgata dall’organizzazione.

Ma allora, cosa aspettarsi da questo “strano” Natale 2020? A dare qualche anticipazione è ancora una volta il Sindaco: «Stiamo lavorando alla realizzazione di poche iniziative, che si terranno rigorosamente online, attraverso le quali vogliamo richiamare i nocesi ad essere uniti anche se a distanza. Senza anticipare troppo – nei prossimi giorni divulgheremo dettagli – posso dire che vi sarà sicuramente un appuntamento musicale, per rendere omaggio ad uno degli autori italiani più prestigiosi, venuto a mancare poco tempo fa; ci sarà un’iniziativa corale, con la quale vogliamo coinvolgere tutti i nocesi, per condividere gli auguri di Natale; ed infine un concorso fotografico. Poche ma semplici cose, per tenere vivo quello spirito di speranza che questa festa reca con sé e della quale oggi più che mai abbiamo bisogno».