Noci, emergenza Coronavirus: misure urgenti di solidarietà alimentare

19

avviso commercianti web

Pubblicato Avviso per le attività commerciali

NOCI (BA) – È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Noci l’Avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse ai fini dell’inserimento nell’elenco comunale di esercizi commerciali disponibili ad accettare i buoni spesa di cui all’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020.

È sensibilmente aumentata, infatti, la platea di nuclei familiari in difficoltà, che non riescono ad acquistare alimenti e beni di prima necessità in virtù delle disposizioni, nazionali e regionali sin qui emanate, che hanno comportato la sospensione di un considerevole numero di attività commerciali ed industriali.

Per tale ragione, mentre già è in corso l’acquisizione delle domande per fare richiesta dei buoni spesa, si rende necessario provvedere con urgenza alla redazione e pubblicazione dell’elenco di esercizi commerciali disponibili ad accettarli.

S’invitano, pertanto, tutti gli esercenti di attività commerciali (supermercati, discount, negozi di vicinato di prodotti alimentari quali macellerie, pescherie, fruttivendoli, negozi che vendono articoli igienico-sanitari, prodotti per l’igiene personale, prodotti alimentari per la prima infanzia, farmacie e parafarmacie, ecc.), operanti nel Comune di Noci, a manifestare il proprio interesse ad essere inseriti nell’elenco comunale degli esercizi commerciali disponibili ad accettare i buoni spesa emessi dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Noci per l’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da parte di nuclei familiari esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19.

È possibile fornire la propria adesione compilando il Modulo allegato all’Avviso, da inviare, in carta semplice, all’indirizzo E-mail servizi@comune.noci.ba.it entro le ore 12 del giorno 08.04.2020.

Le istanze eventualmente pervenute dopo questa data, potranno essere valutate anche successivamente, poiché l’elenco è passibile di integrazioni.

Si fa presente che i buoni spesa saranno spendibili esclusivamente per le seguenti categorie merceologiche:

• prodotti alimentari, con esclusione delle bevande alcoliche (ad esempio pane, pasta, carne, pesce, frutta, verdura, riso, legumi, farina, prodotti in scatola a lunga scadenza, latte a lunga conservazione, conserve di pomodoro, olio di oliva, ecc.);

• prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa (ad esempio, bagnoschiuma, saponi, deodoranti, shampoo, dentifrici, spazzolini, assorbenti, detersivi, spugne, disinfettanti, ecc.);

• prodotti igienici ed alimenti per bambini e neonati (ad esempio, sostituti latte materno, pannolini, omogenizzati, ecc.).

Il buono spesa è concretamente rappresentato da un “buono cartaceo”, valido come titolo di identificazione e legittimazione, affinché i beneficiari possano accedere a qualsiasi punto vendita, scelto tra quelli iscritti nell’apposito elenco comunale degli esercizi commerciali.

Il Comune procederà all’istruttoria delle istanze pervenute ed agli adempimenti necessari con i rappresentanti legali degli esercizi di vendita. Sarà cura dell’Ente pubblicizzare l’elenco degli esercizi commerciali aderenti presso i quali è possibile acquistare.