Noci, emergenza Coronavirus: al via il secondo Avviso per fare richiesta dei Buoni spesa

37

grafica web

Istanze entro l’11 maggio. Attivi indirizzo Email e servizio Whatsapp dedicati

NOCI (BA) – L’Amministrazione Comunale, con Delibera di Giunta n. 46 del 02.05.2020, ha approvato l’Avviso per l’assegnazione del buoni spesa utili a fronteggiare i bisogni di generi alimentari e di prima necessità, a favore dei nuclei familiari più esposti agli effetti economici conseguenti all’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19 nonché già in condizione di disagio economico e sociale, secondo quanto disposto dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile con Ordinanza del 29 marzo 2020 n. 658.

230 le istanze pervenute in risposta al primo Avviso, di cui 204 sono state ammesse. Il numero delle istanze ammissibili non ha tuttavia esaurito le risorse assegnate al Comune di Noci, pari a € 151.481,45. Sono, infatti, ancora disponibili risorse per € 80.881,45. Pertanto l’Amministrazione ha ritenuto, oltre a pubblicare un secondo Avviso, di intervenire a modificare parzialmente i requisiti di accesso alla procedura amministrativa di assegnazione dei buoni spesa, ed il relativo modello di istanza.

Detto Disciplinare va a regolare i criteri e le modalità per la concessione dei buoni spesa di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020.
I buoni spesa sono titoli spendibili negli esercizi commerciali aderenti, il cui elenco è pubblicato sul sito internet del Comune di Noci, per l’acquisto di “generi di prima necessità”, ovvero prodotti alimentari e prodotti per l’igiene personale (ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti) e per l’igiene della casa.

Si tratta di un contributo una tantum, il cui importo è determinato in € 100,00 a persona, per un importo massimo di € 500,00 per nucleo familiare. Il singolo buono spesa avrà un valore di € 20,00, sarà nominativo, non commerciabile e, a differenza di quanto precedentemente previsto, non potrà essere frazionato nell’ambito del medesimo esercizio commerciale.

👉 MODALITÀ PER FARE RICHIESTA
Il termine di presentazione delle istanze è fissato, perentoriamente, alle ore 12:00 dell’11 maggio 2020.

Le istanze, redatte secondo il modello di autocertificazione allegato, devono essere presentate in una delle seguenti modalità:
▪️ a mezzo mail all’indirizzo nocisolidale@comune.noci.ba.it
▪️ mediante messaggio Whatsapp al numero 346.6160737
All’istanza sottoscritta, dovrà essere allegata (o trasmessa tramite foto nel caso di messaggio Whatsapp) copia di valido documento di riconoscimento.

Nel caso di impossibilità di stampare il modello di istanza, la compilazione dello stesso avverrà:
▪️ telefonicamente, ad opera delle assistenti sociali dell’Ufficio del Comune di Noci
▪️ a seguito di consegna del modello presso il proprio domicilio previa prenotazione telefonica. In tal caso, la restituzione del modello di domanda, compilato e sottoscritto, sarà concordata con gli operatori.

Le richieste di supporto telefonico andranno rivolte ai numeri di seguito indicati:
▪️ 080.4948256 (martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00; martedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00)
▪️ 080.4948252 (lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00; giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00)

Si chiarisce che, nel caso di compilazione telefonica, la sottoscrizione della medesima istanza e la consegna della copia del documento di identità avverranno all’atto dell’eventuale consegna dei buoni spesa.

Per ogni ulteriore informazione sarà possibile contattare l’Ufficio Servizi Sociali ai numeri, nei giorni e alle ore sopraindicate.

👉 BENEFICIARI
L’individuazione dei beneficiari avviene, previa presentazione di istanza via mail o tramite il sistema di messaggistica istantanea Whatsapp, nelle modalità sopra indicate. Il Servizio Sociale provvederà quindi ad individuare i beneficiari tra le persone fisiche e i nuclei familiari che abbiano subito una perdita di entrate reddituali in conseguenza della cessazione obbligatoria delle attività produttive di ogni genere, o in conseguenza di licenziamento causato dalla chiusura o dalla limitazione delle medesime attività in base ai provvedimenti recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, o che siano in pregresso stato di fragilità, aggravato dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

In via prioritaria, saranno ammessi al beneficio dei buoni spesa le persone e i nuclei che:
▪️ nel mese di marzo 2020 e sino al 15 aprile 2020 non abbiano percepito, a nome proprio o di altro componente del nucleo familiare, redditi, contributi e sussidi di qualsiasi natura di importo complessivo superiore ad euro 800,00;
▪️ alla data del 31 marzo 2020 dispongano, a nome proprio o di altro componente del nucleo familiare, di un patrimonio finanziario immediatamente disponibile e documentabile (quali, a titolo d’esempio, conti correnti bancari o postali, libretti di risparmio postali per somme non vincolate) di importo complessivo non superiore a:
– euro 3.000,00 in caso di nucleo unipersonale;
– euro 4.000,00 per nuclei con due componenti;
– euro 5.000,00 per nuclei con tre componenti;
– euro 6.000 per nuclei con quattro componenti;
– euro 7.000,00 per nuclei con cinque o più componenti.

In presenza di più titolarità di conti correnti o di libretti postali nello stesso nucleo familiare, si dovrà considerare la somma dei saldi di ciascun conto o libretto. Non concorrono a formare il patrimonio finanziario, ai fini del presente Disciplinare, i buoni fruttiferi postali, le polizze assicurative, titoli azionari o obbligazionari e altre forme di investimento del risparmio.
I due requisiti devono sussistere congiuntamente.

Qualora le istanze pervenute risultino superiori alle risorse disponibili si provvederà alla concessione dei buoni spesa sulla base di una graduatoria predisposta dall’Ufficio dei Servizi Sociali.

Le persone e i nuclei i quali abbiano già usufruito del beneficio a seguito del precedente Avviso potranno essere ammessi alla concessione dei buoni spesa secondariamente e compatibilmente alla disponibilità delle risorse economiche.

Qualora anche le istanze ammissibili in via secondaria risultino superiori rispetto alle risorse disponibili, si provvederà alla concessione dei buoni spesa sulla base di una graduatoria predisposta dall’Ufficio dei Servizi Sociali.

Costituisce causa di esclusione dalla concessione del beneficio l’essere in possesso, alla data del 31/03/ 2020, a nome proprio o di altro componente del nucleo familiare, di depositi bancari o postali, immediatamente disponibili, di importo complessivo superiore a euro 3.000,00 in caso di nucleo unipersonale, con un incremento di euro 1.000,00 per ogni altro componente del nucleo familiare oltre al primo e sino al limite di euro 7.000,00.

👉 ATTIVITÀ COMMERCIALI CONVENZIONATE
È l’Ufficio dei Servizi Sociali ad acquisire la disponibilità degli esercizi commerciali ad accettare i buoni spesa emessi dal Comune e a formalizzare apposito rapporto contrattuale in deroga al d.lgs. 50/2016.

Sarà possibile spendere i buoni spesa solo presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa e fino al 30 giugno 2020, salvo possibilità di proroga.

L’elenco delle attività sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Noci.