Nasce il Sindacato provinciale FIPE Banqueting e Catering Confcommercio Lecce

10

logo comune Lecce

Confcommercio Lecce si arricchisce di un nuovo sindaco a tutela delle imprese del settore banqueting e catering della provincia di Lecce

LECCE – È stato costituito in Confcommercio Lecce il Sindacato Provinciale FIPE Banqueting e Catering, con l’intento di rappresentare e tutelare le numerose imprese salentine che svolgono la loro attività nel settore del banqueting e del catering.

L’Assemblea, alla quale ha partecipato un folto gruppo di imprenditori, ha eletto Presidente Fabio Vergine, titolare della Sala Ricevimenti e location per eventi Villa Vergine a Cutrofiano. Nel corso dell’assemblea si è proceduto anche all’elezione dei membri del Consiglio Direttivo che affiancherà il presidente per i prossimi cinque anni e che risulta così composto: Massimo Maglio (Tenuta Lucagiovanni – Scorrano); Annarita Lupo (Casina Calò – Casarano); Luigi De Santis (Tenuta Furnirussi – Serrano – Carpignano Salentino); Raffaella De Iaco (Villa Elda – Torre San Giovanni – Ugento).

Diversi sono gli obiettivi che il Sindacato intende perseguire, tra cui certamente spicca la volontà di prendere parte attiva ai tavoli istituzionali che in questi giorni vengono avviati dalla Regione, al fine di individuare soluzioni efficaci alle maggiori problematiche ed esigenze che l’intero comparto sta affrontando sin dall’inizio della pandemia da Covid-19.

«Il nostro settore Banqueting e Catering è tra quelli che ha registrato le maggiori perdite economiche a causa delle restrizioni e misure di prevenzione imposte per evitare il contagio del Coronavirus.» – Ha dichiarato il neo presidente Fabio Vergine. «Certamente – ha precisato Vergine – siamo tutti consapevoli dell’importanza e della necessità di aver sospeso le manifestazioni e le iniziative che comportano l’afflusso di pubblico, ma allo stesso tempo, allo stato attuale, riteniamo necessario e urgente che le istituzioni prendano seriamente consapevolezza della gravità della situazione economica in cui le nostre aziende versano a causa del prolungamento delle chiusure. È fondamentale che, attraverso la condivisione e il confronto tra tutti noi operatori salentini che stiamo vivendo questa drammatica crisi, nascano idee e suggerimenti da presentare ai tavoli istituzionali della Regione Puglia in qualità di sigla sindacale nata in seno a Confcommercio Lecce. Come imprenditori che lavorano sul territorio da anni con professionalità e che concorrono da sempre alla sua crescita economica, abbiamo bisogno di indicazioni precise e chiare, di protocolli tecnici e igienico-sanitari che siano correlati alle specificità del nostro settore. Al contempo abbiamo bisogno di risposte concrete anche per ciò che concerne i fondi per le imprese, agevolazioni fiscali e eventuali indennizzi necessari nel caso in cui le imprese non dovessero ripartire nel corso di quest’anno