“Mutatio Aquilonis”, due giorni alla scoperta della via Francigena dei Monti Dauni

19

locandina

Il 24 e 25 ottobre l’iniziativa turistica e culturale promossa da Comune di Orsara di Puglia e Frequenze

FOGGIA – Due giorni per un itinerario di scoperta e conoscenza tra paesaggio, storia, natura e tradizioni enogastronomiche che farà riscoprire le prime tappe pugliesi del percorso della via Francigena del Sud a partire da località Taverna di San Vito, percorrendo in bus o in bike il percorso che si snoda tra i comuni di Celle di San Vito, Faeto, Orsara di Puglia e Troia. Questo il senso di “Mutatio Aquilonis. Alle porte della via Francigena dei Monti Dauni” l’iniziativa promossa dal Comune di Orsara di Puglia e dalla cooperativa sociale Frequenze in programma sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020 nell’ambito del bando “InPuglia365 – cultura, natura, gusto” di Pugliapromozione con l’obiettivo di offrire un calendario autunnale ricco di iniziative alla scoperta del territorio attraverso cammini, itinerari culturali alternativi e patrimonio enogastronomico.

I partecipanti, che si sono prenotati al doppio evento nei giorni scorsi facendo registrare il tutto esaurito, percorreranno gli itinerari previsti spostandosi in bike o in autobus, su mezzi di trasporto messi a disposizione dei visitatori dal Comune di Orsara di Puglia e da Frequenze. L’evento è rivolto alle famiglie e nei percorsi enogastronomici sono previsti prodotti senza glutine per persone celiache. La due giorni, quindi, punta a favorire la destagionalizzazione dell’attrattività turistica e ad attirare nuovi visitatori verso la scoperta delle Vie Francigene dei Monti Dauni. Un viaggio alla scoperta di un ambiente incontaminato, un paesaggio non ferocemente antropizzato, fatto da ritmi lenti, di usanze antiche, di gesti rituali, di silenzi. E’ il contesto che si offre al viandante delle Vie Francigene quando entra in Puglia sui Monti Dauni, ed è l’esperienza sensoriale che si vuole far vivere con l’iniziativa “Mutatio Aquilonis”.

Si inizia sabato 24 ottobre, alle ore 8.30, con partenza da Orsara di Puglia per arrivare a Faeto, dove dopo la degustazione del prosciutto autoctono di Moreno, il gruppo proseguirà verso Celle di San Vito per visitare la chiesa San Vito. Rientro ad Orsara di Puglia in bus o bike percorrendo l’antica via Francigena e ritrovo presso le Cantine di Peppe Zullo, dove è prevista la degustazione dei prodotti tipici preparati dallo chef di fama internazionale. Il pomeriggio proseguirà con la visita guidata al Complesso Abbaziale e alle Cantine Il Tucanese dove i visitatori termineranno il programma della giornata con la degustazione dei prodotti tipici orsaresi.

Il 25 ottobre, invece, i partecipanti si muoveranno sempre su bike o autobus da Orsara di Puglia per raggiungere Torre Guevara e visitare il Palazzo. Ritorno nel caratteristico Borgo dei Monti Dauni e visita al Forno a Paglia con degustazione di prodotti tipici. Il giro proseguirà con la visita agli Orti di Peppe Zullo e con il laboratorio esperienziale di raccolta delle erbe. A pranzo sarà possibile effettuare la degustazione presso Villa Jamele, per poi spostarsi a bordo dell’autobus verso la città di Troia dove si svolgerà la visita guidata della Cattedrale e conseguente degustazione della Passionata presso la Pasticceria Casoli.
L’iniziativa è gratuita e a numero chiuso, e si svolgerà nel rispetto della normativa anti covid-19.