“Municipi sonori di Natale”, dal 15 dicembre 2022 a Bari

23

La rassegna proporrà 5 concerti dedicati alle più belle melodie natalizie, fra grandi classici e nuovi arrangiamenti

BARI – Torna anche quest’anno “Municipi Sonori di Natale. La grande festa della cultura si muove con la musica del Petruzzelli”. La rassegna, organizzata dall’assessorato comunale alle Culture in collaborazione con la Fondazione Teatro Petruzzelli, offrirà ai cittadini di tutti i Municipi baresi l’opportunità di partecipare a concerti dedicati alle più belle melodie natalizie, fra grandi classici e nuovi arrangiamenti.

Gli appuntamenti di “Municipi sonori di Natale” edizione 2022, tutti gratuiti e a ingresso libero (fino ad esaurimento dei posti disponibili), vedranno protagonista l’Orchestra di Ottoni e Percussioni del Teatro Petruzzelli diretta dal maestro Giovanni Pellegrini.

A illustrare il programma, questa mattina a Palazzo di Città, l’assessora alle Culture Ines Pierucci, il sovrintendente della Fondazione Petruzzelli Massimo Biscardi e i presidenti dei cinque Municipi cittadini, che d’accordo con gli organizzatori hanno individuato i luoghi in cui si terranno i concerti, secondo il seguente calendario:

· Giovedì 15 dicembre – ore 20.30

Chiesa di Sant’Antonio – Madonnella

(Municipio I)

· Lunedì 19 dicembre – ore 20.30

Auditorium Istituto Calamandrei – Carbonara

(Municipio IV)

· Domenica 25 dicembre – ore 20.30

Parrocchia San Pasquale – San Pasquale

(Municipio II)

· Giovedì 29 dicembre – ore 20.30

Fondazione Giovanni Paolo II – San Paolo

(Municipio III)

· Venerdì 30 dicembre – ore 20.30

Teatro Magrini, piazza Magrini – Palese

(Municipio V)

“Siamo onorati di aver dato continuità a questa iniziativa, giunta alla sesta edizione, perché crediamo fortemente che l’investimento nelle periferie abbia bisogno di tempo e di costanza per produrre risultati concreti – ha esordito Ines Pierucci -. D’altronde, sin dall’inizio di questa avventura, con i presidenti dei Municipi abbiamo condiviso proprio la necessità di costruire un programma culturale nelle periferie che fosse all’insegna della continuità, obiettivo che è stato possibile conseguire grazie al supporto e alla disponibilità del sovrintendente Biscardi, che ringrazio a nome del sindaco e dell’amministrazione comunale. Quest’anno, poi, sia il programma scelto sia la compagine orchestrale impegnata rappresentano una novità rispetto al passato, a conferma della grande attenzione alla qualità della proposta artistica e agli obiettivi di crescita di un progetto culturale cui teniamo molto”.

“Sono io a dover ringraziare l’amministrazione comunale e l’assessora Pierucci – ha proseguito il sovrintendente Massimo Biscardi – in primo luogo perché ci offrono la possibilità di creare un contatto con un pubblico diverso da quello teatrale. Noi, dal canto nostro, stiamo impiegando molte energie per stringere una relazione con diverse tipologie di spettatori, proprio perché il Petruzzelli è e vuole essere, sempre più, il teatro di tutta la città. E quando il pubblico è più lontano, lo raggiungiamo in questo modo. Il programma di quest’anno è dedicato ai bambini e sarà realizzato in pompa magna, in quanto avremo il gruppo di ottoni e percussioni allargato anche ad altri musicisti, con una serie di arrangiamenti meravigliosi di musiche natalizie, arrangiate da David Short, straordinario trombettista. Ma nel programma ci sarà spazio anche per le colonne sonore cinematografiche composte da Morricone, Piovani o Nino Rota. La nostra idea è quella di regalare al pubblico barese le stesse emozioni che si possono provare per le strade innevate di Vienna o delle grandi città nordeuropee ascoltando i componimenti natalizi, con la speranza che sempre più gente possa venire a trovarci al Petruzzelli”.

A conclusione dell’incontro con la stampa il sovrintendente Biscardi ha annunciato a sorpresa che durante ogni appuntamento dei Muncipi sonori sarà possibile estrarre da una teca dei biglietti fortunati, che consentiranno a due persone del pubblico di assistere gratuitamente alla recita del Barbiere di Siviglia, l’opera inaugurale di gennaio.

Anche il sindaco Antonio Decaro, intervenuto a margine dell’incontro per salutare i partecipanti, ha colto l’occasione per ringraziare la fondazione del suo impegno al fianco dell’amministrazione comunale, finalizzato a portare la musica e la cultura nei quartieri periferici e ad avvicinare sempre nuovo pubblico, con una particolare attenzione ai più piccoli e alle famiglie. Il sindaco ha anche ricordato come il 2022 sia stato un anno speciale per le periferie, destinatarie di risorse straordinarie, e come l’obiettivo di questa amministrazione sia quello di continuare a moltiplicare le occasioni di crescita sociale e culturale in tutti i quartieri per dar vita a una città sempre più policentrica e attenta ai bisogni di tutti.