Monopoli, Spazio Civico: “La maggioranza costretta a ritirare due delibere viziate”

15

torre cintola monopoli

“Fatto grave e senza precedenti, sintomatico della confusione che regna a Palazzo di città”

MONOPOLI (BA) – Sono due le delibere che la maggioranza avrebbe dovuto ratificare nel Consiglio comunale di ieri e che invece si è vista costretta a ritirare a seguito delle denunce di illegittimità sollevate dai gruppi di opposizione.

Infatti, le variazioni al bilancio adottate dalla Giunta devono essere ratificate dal Consiglio nei successivi 60 giorni (portati a 90 dal decreto Cura Italia): la maggioranza ha tenuto nel cassetto questi due provvedimenti da luglio scorso, ricordandosi solo a novembre di portarli in Consiglio.

Quello che è avvenuto nel Consiglio di ieri è un fatto grave e senza precedenti – commentano i Consiglieri di Spazio Civico, Contento, Maione e Tamborrino – ed è sintomatico della confusione che oggi regna a Palazzo di Città.

Le due delibere, una delle quali riguardante il recepimento di un importante finanziamento ministeriale per interventi di adeguamento delle scuole alle misure anti Covid, avrebbero dovuto essere portate all’approvazione del Consiglio comunale – proseguono i Consiglieri – già a fine agosto ed invece Sindaco e amministrazione per mesi non se ne sono più interessati probabilmente perché troppo distratti dalla campagna elettorale delle ultime Regionali.

Questo episodio che, ripetiamo, non ha precedenti – concludono Contento, Maione e Tamborrino – conferma le nostre preoccupazioni rispetto ad un modo di amministrare che spesso, oltre che spavaldo, si dimostra anche superficiale persino, come in questo caso, di fronte a temi importanti come quello della sicurezza nelle scuole.