Molfetta, a SpazioleArti lo spettacolo “Sindrome Italia. O delle vite sospese”

20

Sabato 3 febbraio andrà in scena lo spettacolo di e con Tiziana Francesca Vaccaro

MOLFETTA – A  SpazioleArti nuovo appuntamento della Stagione di prosa “L’ALTRA SCENA” con la cura artistica di Vito d’Ingeo.
Sabato 3 febbraio alle ore 21,00 è in programma lo spettacolo “Sindrome Italia. O delle vite sospese” di e con Tiziana Francesca Vaccaro.

In scena uno spettacolo che indaga nelle storie di esistenze femminili spesso invisibili: le vite sospese di donne migranti impegnate come assistenti familiari in Italia.

Dieci anni sono racchiusi in una lettera, quella che Vasilica scrive ai propri figli per raccontare il tempo che li ha tenuti lontani, il perché di una partenza verso un paese straniero, la terra promessa dei pettegolezzi di campagna. Sola in quella terra, si è presa cura di persone straniere, estranei, così come lei è ora estranea a se stessa, estirpata alla radice.

Dall’Italia alla Romania passando per Palermo e Milano, “Sindrome Italia” è il racconto di un ritorno, delle cicatrici della migrazione, di una femminilità in lotta. E’ la storia di una e insieme di moltissime donne, le nostre “badanti”.
Racconta il bisogno d’amore, un bisogno disperato di aggrapparsi per non essere più soli. Racconta una vita sospesa fra un passato di ricordi sbiaditi e un futuro solo immaginato.

Uno spettacolo pluripremiato nato da un lavoro accurato di indagine e che si è trasformato nell’omonima graphic novel di cui l’attrice catanese Tiziana Vaccaro è coautrice con Elena Mistrello e che ha ricevuto molti riconoscimenti.

Si accede con prenotazione.

Info e prenotazioni SPAZIOleARTI/Teatrermitage – Molfetta – Via Pia 57/59 – tel. 340.8643487 – 080.2373275
www.spaziolearti.it