Molfetta, “Maggio all’infanzia” dal 5 al 21 maggio 2023

8

La XXVI edizione del festival parte all’insegna delle letture animate; cinque appuntamenti per scuole e pubblico alla Biblioteca comunale

MOLFETTA – Mondi da fiaba, che si svelano tra letteratura e teatro, aprono gli appuntamenti della XXVI edizione del “Maggio all’infanzia” a Molfetta, nuovo comune entrato a far parte della ‘famiglia’ del festival di teatro per le nuove generazioni organizzato da Fondazione SAT con la direzione artistica di Teresa Ludovico, con iniziative in programma anche a Bari e Monopoli.

Negli spazi della Biblioteca comunale ‘G. Panunzio’ quattro compagnie teatrali del territorio – Teatro dei Cipis, Malalingua, Carro dei comici e Arterie Teatro – daranno vita alle Letture animate gratuite del Maggio, con eventi dedicati al giovane pubblico e alle scuole, sempre in programma alle 11.

Il primo appuntamento aperto al pubblico è per domenica 7 maggio con L’uomo che piantava gli alberi, diretto da Marianna De Pinto, interprete insieme a Giuseppe Pascucci: da un racconto di Jean Giono, narra l’opera silente del misterioso e pacifico personaggio di Elzéard Bouffier, un uomo capace di ripiantare un’intera foresta, nella pace quotidiana di una vita fatta di azioni semplici e rituali, solitarie eppure attraversate dal respiro universale. Domenica 14 maggio è la volta de L’orecchiocchio – Le favole della signorina Primavera, con la regia di Francesco Tammacco, interprete insieme a Pantaleo Annese e Rosa Tarantino; chiude le letture animate aperte al pubblico domenica 21 maggio Fiorella – Storie a pedali, con Emanuela Grillo, diretta da Alessandra Sciancalepore.

Due invece gli appuntamenti dedicati alle scuole, curati da Teatro dei Cipis: venerdì 5 maggio spazio a Bellinda e il mostro, mentre giovedì 18 maggio si riscopre il mito di Prometeo e il fuoco, sempre con Giulia Petruzzella.

“Far conoscere il teatro, da sempre veicolo sociale potentissimo, ai bambini e ai ragazzi rappresenta una esperienza formativa importante e stimolante – spiega l’assessore al Turismo e alla Cultura di Molfetta, Giacomo RossielloAttraverso il teatro, cibo per la mente e per l’anima, i più giovani formano la loro coscienza critica, sperimentano l’empatia, scoprono emozioni, soprattutto danno forma e colori alla fantasia. Per questo sono fiero, come assessore alla cultura, ma anche come giovane genitore, di aver aderito per la prima volta alla XXVI edizione del Festival di teatro per le nuove generazioni Maggio all’Infanzia, aprendo le porte dei nostri contenitori comunali ad un ciclo di iniziative pensato per i più piccoli”.

Il festival Maggio all’infanzia è organizzato da Fondazione SAT Spettacolo Arte Territorio, in collaborazione con Cooperativa Kismet, Teatro stabile d’innovazione ragazzi Le Nuvole di Napoli, TRIC Teatri di Bari, Affido culturale, TRAC rete delle residenze teatrali pugliesi, Garante dei minori della Regione Puglia e Fondazione Puglia. Maggio all’infanzia rientra nella rete di Italiafestival ed EFA European Festivals Association (nell’ambito del progetto Effe Label). Il festival è sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Puglia e vede l’importante contributo dei Comuni di Bari, Monopoli e Molfetta. Partner di progetto: Kismet Community, Casa dello spettatore di Roma; Apad, Biblioteca civica ‘Prospero Rendella’, Conservatorio di musica ‘Nino Rota’, Fly Laboratorio delle arti, Spazio 12 Allegra Brigata, Centro Arcobaleno di Monopoli; Cooperativa sociale I bambini di Truffaut e RKO La radio che si vede.

Tutte le info e il programma aggiornato saranno sempre disponibili sul sito www.maggioallinfanzia.it.