A Molfetta la settimana di cultura “Parole di Futuro”

83

Anche Enzo Bianchi tra i relatori degli incontri organizzati dal Seminario Regionale

MOLFETTA (BA) – Si apre domenica 2 aprile la Settimana di Cultura promossa dal Seminario Regionale Pio XI di Molfetta. 5 serate per 5 “Parole di futuro”: Eredità, Resilienza, Speranza, Desiderio, Viaggio.

Temi importanti che si inseriscono nel percorso formativo che quest’anno sta guidando la comunità del Seminario: “Fedeli al futuro”. I giovani seminaristi di Puglia infatti sono chiamati a vivere il proprio tempo in un ministero presbiterale futuro che richiede fedeltà al tempo presente e memoria del passato.

La Settimana di Cultura prenderà il via con un Cineforum sulla parola Eredità, condotto dal critico cinematografico Giuseppe Grossi sul film di fantascienza “I figli degli uomini” del regista messicano Alfonso Cuaròn.

A seguire, lunedì 3 aprile, Antonia Chiara Scardicchio, docente di pedagogia sperimentale all’Università degli studi di Foggia, parlerà della Resilienza, ovvero della proprietà di un materiale di resistere agli urti senza spezzarsi e, dunque, della capacita delle persone di affrontare le avversità della vita, di reagire e superarle, uscendone rafforzate o addirittura trasformate.

Centro della settimana e sicuramente appuntamento molto atteso è l’incontro con Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose, che martedì 4 aprile alle 19.30 parlerà della Speranza. “È la speranza che tiene l’uomo in cammino, in posizione eretta, rendendolo capace di futuro. Ma è importante comprendere che non si spera da soli: si può sperare soltanto insieme”, si legge in uno dei libri di Enzo Bianchi.

Il 5 aprile è dedicato al tema del Desiderio e vedrà la partecipazione di don Michele Falabretti, sacerdote impegnato quotidianamente nella formazione dei giovani italiani nel suo incarico di responsabile del servizio nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI.

A chiudere la Settimana di Cultura sarà il tema del Viaggio, affrontato grazie allo spettacolo teatrale “Orlando furiosamente solo rotolando”, monologo di e con Enrico Messina che trasporterà gli spettatori all’interno di Storie senza tempo di uomini d’ogni tempo, in cui tutto è paradosso, iperbole, esasperazione, per riscoprire il piacere della “fabulazione” e della “fascinazione” della parola.

Così don Gianni Caliandro, rettore della comunità del Seminario: “Questa settimana vuole essere un’opportunità di incontro e di riflessione condivisa che la comunità del Seminario offre ai giovani delle nostre città e comunità cristiane, nella speranza che insieme si possa tracciare un cammino di condivisione che nutra i passi della comune sequela del Signore. Noi crediamo che il Vangelo possa essere una via di umanizzazione e di felicità per tutti, un aiuto concreto che ci fa camminare con il volto lieto e disponibile verso il nostro futuro, anche in mezzo alle tante contraddizioni che vediamo e ci preoccupano“.
Una settimana, dunque, di Cultura, un tempo di riflessione e di approfondimento, di ristoro per lo spirito, un’occasione per lasciarsi provocare da parole nuove, parole di futuro: Eredità, Resilienza, Speranza, Desiderio, Viaggio.

Gli incontri sono a ingresso libero e gratuito e inizieranno alle 19.30 nell’Aula Magna “Mons. A. Ladisa” del Seminario Regionale di viale Pio XI a Molfetta.