Maglie, “Chiari di Luna”: Giulia Innocenti in “Beatrice Cenci”

7

Giovedì 7 luglio, a Villa Tamborino, lo spettacolo firmato da Francesco Colombo, Matteo Festa e Adalgisa Manfrida

MAGLIE – “Beatrice Cenci” – spettacolo firmato da Francesco Colombo, Matteo Festa e Adalgisa Manfrida – apre a Maglie giovedì 7 luglio a Villa Tamborino, in prima regionale, la diciottesima edizione di “Chiari di Luna”, festival teatrale che si avvale della direzione artistica di Massimo Giordano con la collaborazione di Pietro Valenti.

Sul palco, per “The Ghepards Teatro”, l’attrice Giulia Innocenti. La testa di Beatrice Cenci, nobildonna romana accusata di parricidio e decapitata nel 1599 – rotolata in un bugigattolo sotterraneo nei pressi di Castel Sant’Angelo attende, come ogni anno dopo la sua morte, di diventare spirito nel giorno esatto della sua esecuzione. Cosa può pensare oggi una testa decapitata quattro secoli fa? Cerca il suo corpo finito chissà dove, nella speranza che, ritrovandolo, i ricordi perduti affiorino alla memoria e la aiutino finalmente a ottenere ciò che brama sopra ogni altra cosa: giustizia. Le persone che hanno subito violenze, soprusi, spesso tendono a rimuovere, cancellare quegli eventi dalla loro vita. Non si ricordano più nulla. Poi accade che un gesto, un suono o una canzone rievochi qualcosa in loro; e quel qualcosa li riconduce per un istante a eventi passati. E d’improvviso i ricordi riaffiorano.

La regia è di Francesco Colombo, le luci di Camilla Piccioni, gli effetti sonori di Giacomo Innocenti, i costumi di Marianna Pellino. Assistenti alla regia Erich Lopes e Monia Favero.

Lo spettacolo avrà inizio alle 21.15 (porte aperte alle 20.45; non verrà consentito l’accesso a spettacolo iniziato). I ticket, del costo di 12 euro (più un euro di prevendita), si potranno acquistare da “Cartel”, in piazza Aldo Moro 19 a Maglie (tel.0836.484092 e 328.0454551), oppure su diyticket.it (call center 060406); al botteghino di Villa Tamborino, invece, saranno disponibili dalle 19 nel giorno dello spettacolo

La rassegna, organizzata dall’associazione culturale “Chiari di Luna”, si avvale del patrocinio del Comune di Maglie, della Presidenza del Consiglio regionale della Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese, dell’Università del Salento, del Museo e biblioteca comunali “l’Alca” di Maglie, dell’Unione dei Comuni dell’entroterra idruntino, del Gal “Porta a Levante”, del Sac “Serre salentine”, di Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti Lecce in collaborazione con “Belpaese”, “Otse Cultura-Territorio”, Corte de’ Miracoli, Mercatino del Gusto, Liceo scientifico statale “Leonardo da Vinci”, Soroptimist International Club Maglie, Fondazione “Francesca Capece”. “Chiari di luna” aderisce infine a “italiafestival” e al distretto produttivo Puglia Creativa.