Lungo weekend di musica a Bari

9

layla ramezan e keyvan chemirani

Sabato e domenica ultimi appuntamenti del Bari piano festival – domenica in piazza San Nicola Andrea Laszlo De Simone per il Locus festival

BARI – Si avvia alla conclusione la quarta edizione del Bari Piano Festival – Risuona la città con le ultime due serate del cartellone.

Domani, sabato 28 agosto, si viaggia sulle note di Berio con l’esibizione di Lucja Maistorovic, Roberta Pandolfi, Sabrina Rotondi, Emanuele Stracchi, allievi dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Il concerto dal titolo “Il pianoforte di Luciano Berio” si terrà alle ore 19, sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio. A seguire, alle ore 21.15, Layla Ramezan, pianista, e Keyvan Chemirani, percussionista (zarb e daf), si esibiscono in a “Meeraj”, un’ascesa notturna, una ricerca mistica, un sogno ad occhi aperti; Meeraj è un invito a un viaggio con musiche orientali e ispirate all’Oriente.

Domenica 29 agosto, come da tradizione, il festival si chiuderà con un concerto al tramonto, “Goldberg Variations / Variations, nell’area della spiaggia pubblica Pane e Pomodoro. Si tratta di un progetto di grande fascino, una reinterpretazione in chiave jazz del capolavoro di Bach affidato a un pianista di grande fantasia e raffinatezza come Dan Tepfer. L’appuntamento è alle ore 19 sull’area prato di Pane e Pomodoro.

Sempre domenica 29 agosto, Bari ospiterà un altro grande momento di musica con la tappa finale del Locus Festival che porterà sullo straordinario sagrato della Basilica di San Nicola un concerto d’eccezione. Ad esibirsi Andrea Laszlo De Simone, uno dei cantautori italiani più apprezzati all’estero, con la “sua” Immensità Orchestra, composta da 12 elementi. Quello di Bari si preannuncia essere l’ultimo concerto in Italia del cantautore prima di una pausa a tempo indeterminato dalla musica live.

Questo fine settimana – commenta l’assessora alle Culture Ines Pierucci – la città di Bari si trasforma in un grande palcoscenico all’aperto, con una proposta di eventi musicali straordinari che porteranno, nei nostri luoghi più belli, musicisti e performance internazionali. Tra sabato e domenica si chiude il Bari Piano Festival con i tradizionali concerti sulla terrazza del Fortino e sulla spiaggia di Pane e Pomodoro. Una scommessa che il Comune di Bari ha raccolto anche quest’anno e che ci ha permesso di offrire a cittadini e turisti una rassegna musicale di alto respiro, con la possibilità di scoprire sempre luoghi nuovi: quest’anno è stata la volta del cortile del Castello Normanno Svevo. Domenica, inoltre, sul sagrato della Basilica di San Nicola ospiteremo il gran finale del Locus Festival con il concerto di Andrea Laszlo De Simone, spaziando così tra generi e target differenti. Questo è solo il primo importante epilogo della Festa del mare che prosegue, così come prosegue la programmazione estiva a settembre con Bari in jazz, il Premio Nino Rota e gli spettacoli sulla costa nord della città. Voglio ringraziare il Maestro Arciuli, ispiratore del Bari Piano festival, Bass Culture e tutti i partner istituzionali di questa avventura, a cominciare da Puglia Promozione che sostiene l’iniziativa e il Teatro Pubblico Pugliese che si dimostra ancora una volta un sostegno importante per le pubbliche amministrazioni e un ente di grande professionalità“.

Andrea Laszlo De Simone porterà sul palco alcuni brani dei primi dischi, la recente Vivo, un inno alla vita e alla sua inevitabile precarietà, in rotazione sui maggiori network radiofonici, e la suite Immensità, un percorso spiroidale che ha come fulcro l’elaborazione del lutto e come scopo la rinascita articolata in 4 capitoli: Il Sogno, La realtà, Lo Spazio e Il Tempo.

L’artista torna dal vivo dopo l’esperienza de “Il Film Del Concerto”, prodotto da MI AMI e Triennale Milano, un’opera filmica suonata live e presentata in streaming ad aprile quando l’Italia era ancora in zona rossa. Un evento seguito da migliaia di spettatori, una transizione audiovisiva dal buio alla luce per segnare la possibilità di rinascita in un momento in cui l’intero comparto dello spettacolo era fermo.

MISURE ANTICOVID

A partire dal 6 agosto 2021, per partecipare agli spettacoli, è obbligatorio essere in possesso di una delle Certificazioni verdi Covid-19 (Decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105 – di cui all’articolo 9, comma 2 – https://bit.ly/3ln9qqI), un documento, digitale o cartaceo, emesso gratuitamente dal Ministero della Salute.

Per maggiori informazioni sul come ottenere la Certificazione verde Covid-19:

https://www.sanita.puglia.it/certificazione-verde-covid-19.