Lucera, un adolescente su 3 è stato vittima di bullismo

30

film benx

Allarmanti i dati Istat, nel centro svevo il progetto anti-bullismo di Apulia Arte-Turismo e Cultura. Quattro proiezioni cinematografiche gratuite e l’aiuto di una psicologa per affrontare il fenomeno. Fino al 27 novembre, iniziativa che coinvolge gli studenti di IPSAAR, IPSIA e Liceo Rosmini

LUCERA (FG) – IL 31,1% degli adolescenti italiani di sesso maschile, nell’ultimo anno, è stato vittima di comportamenti offensivi e violenti riconducibili al bullismo; per le ragazze, la percentuale sale al 34,7%. I dati sono quelli pubblicati recentemente dall’Istat (https://www.istat.it/it/files//2019/03/Allegato-statistico-bullismo.pdf) e raccontano un fenomeno attualissimo e molto preoccupante. Offese, violenze e vessazioni arrivano anche attraverso internet o tramite gli smartphone: l’indagine Istat ha accertato che, nel caso dei comuni più grandi, gli adolescenti che nell’ultimo anno sono stati vittime di atti riconducibili al cyberbullismo arrivano a circa il 20%. Per contrastare questo odioso fenomeno, a Lucera l’Associazione Apulia Arte, Turismo e Cultura ha promosso e realizzato, nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola di Miur e Mibac, il progetto denominato “Cinema contro l’hate speech”. Alcune classi degli istituti di scuola superiore IPSSAR e IPI ARTIGIANATO annessi al Convitto Bonghi di Lucera hanno già partecipato alle prime due giornate dell’iniziativa che proseguirà fino al prossimo 27 novembre.