Lecce, utilizzo del Chiostro dei Teatini: interviene l’assessore Agnoli

69

logo comune Lecce

Ecco le sue dichiarazioni

LECCE – Sull’utilizzo del chiostro dello storico Convento dei Teatini di Corso Vittorio Emanuele interviene l’assessore alla Cultura del Comune di Lecce, Antonella Agnoli.

Gli spazi storici e monumentali di cui la nostra città è così ricca sono dei cittadini e non di chi li ha utilizzati, magari per anni, senza regole. Come è noto, finora, l’assegnazione di spazi come il cortile dei Teatini era avvenuta in assenza di opportuni regolamenti di utilizzo, favorendo chi “di fatto” c’era, a danno di tutti gli altri e, soprattutto, dei cittadini.

La bellezza di quegli spazi deve fare da cornice ad attività culturali, artistiche, di volontariato, di beneficenza, lasciando per il momento da parte attività le economiche private che sono state lì fino ad oggi. Abbiamo suggerito agli operatori che da anni occupavano il chiostro dei Teatini per il loro mercato, di trovare altri luoghi per il commercio su strada di antichità.

L’amministrazione è impegnata per il chiostro dei Teatini nella progettazione di attività culturali e di animazione in vista delle stagioni primaverile ed estiva per valorizzare questo patrimonio di tutti i leccesi”.