Lecce, un Cechov brillante grazie a Vania

52

Oyes teatro porta in scena lo spettacolo di Anthon Cechov per la stagione teatrale del Paisiello: appuntamento sabato 21 gennaio ore 21

LECCE – Prosegue la stagione di prosa 2017 del teatro Paisiello di Lecce promossa da Comune di Lecce (Assessorato alla Cultura, Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi) e Teatro Pubblico Pugliese.
Il secondo appuntamento è in programma sabato 21 gennaio, nell’ambito del Progetto Next, la compagnia milanese Oyes teatro porta in scena lo spettacolo Vania, da Zio Vanja di Anthon Cechov con l’ideazione e regia di Stefano Cordella per una drammaturgia collettiva con interpreti Francesca Gemma, Vanessa Korn, Umberto Terruso, Fabio Zulli.
“Tutti, finché siamo giovani, cinguettiamo come passeri sopra un mucchio di letame. A vent’anni possiamo tutto, ci buttiamo in qualsiasi impresa. E verso i trenta siamo già stanchi, è come dopo una sbornia. A quarant’anni poi siamo già vecchi e pensiamo alla morte. Ma che razza di eroi siamo? Io vorrei solo dire alla gente, in tutta onestà, guardate come vivete male, in che maniera noiosa. E se lo comprenderanno inventeranno sicuramente una vita diversa, una vita migliore, una vita che io non so immaginare”. Così scrive Anton Cechov in una delle sue lettere. Ed è proprio dalla stessa pervasiva sensazione di stagnamento e immobilismo che nasce la necessità di questo lavoro. Come la maggior parte dei trentenni anche i nostri ospiti si ritrovano in un limbo poco rassicurante e per non sentire il vuoto tentano di sottrarsi al rischio di sopravvivere galleggiando nel “letame”.

Info e prevendita

BIGLIETTI
PLATEA € 18 – PLATEA RIDOTTO € 15 – PALCHI € 12 – LOGGIONE € 8
I biglietti ridotti saranno concessi esclusivamente ai ragazzi fino a 18 anni, agli studenti universitari, alle persone di oltre 65 anni, ai giornalisti iscritti all’ODG Puglia ed ai possessori di Carta Più La Feltrinelli, all’associazione Nazionale Forense, ai dipendenti militari e civili dell’Esercito Italiano Puglia e Capitanerie di Porto – Puglia, ai soci Touring Club Italiano, ai soci FAI, agli associati FITA Puglia. I biglietti ridotti allo spettacolo fuori abbonamento Dignità Autonome di Prostituzione saranno concessi anche gli abbonati della stagione di prosa.
Il Teatro Pubblico Pugliese è accreditato a 18app per consentire l’acquisto di abbonamenti e biglietti ai giovani 18enni titolari del bonus e per la carta docenti.