Lecce, si ‘riaccende’ la basilica di Santa Croce

62

Soluzione trovata tra Provincia di Lecce ed Enel Sole grazie ad un incontro tenutosi a Palazzo Carafa

logo comune LecceLECCE – Sarà garantita entro la giornata di sabato l’illuminazione artistica della Basilica di Santa Croce, di Palazzo dei Celestini e di Palazzo Adorno. E’ quanto emerso in un incontro svoltosi questa mattina a Palazzo Carafa e al quale hanno preso parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone e il responsabile di Enel Sole, Emanuele Sguazzi.

L’incontro ha consentito di superare il contenzioso in atto tra Provincia di Lecce ed Enel Sole e, anche sulla base di opportune valutazioni effettuate dai rispettivi tecnici, le parti hanno trovato un accordo che permetterà di risolvere definitivamente il problema.

Grazie a questo accordo, Enel e Provincia hanno raggiunto un’intesa sulle somme pregresse richieste dall’azienda elettrica. Enel dal canto suo – oltre al pronto ripristino dell’illuminazione artistica dei tre palazzi interessati per il quale i tecnici sono già al lavoro – realizzerà un nuovo impianto tecnologicamente avanzato capace di migliorare e assicurare al contempo l’illuminazione pubblica della Basilica di Santa Croce, di Palazzo dei Celestini e di Palazzo Adorno.