A Lecce Serena Spedicato in “Io che amo solo te. Le Voci di Genova”

59

Sabato 16 aprile alle Officine Cantelmo il nuovo lavoro discografico della cantante salentina

LECCE – Sabato 16 aprile 2022, alle ore 21.00, le Officine Cantelmo di Lecce ospitano la presentazione ufficiale di “Io che amo solo te. Le Voci di Genova”, nuovo progetto discografico di Serena Spedicato (canto, voce recitante) con testi originali dello scrittore Osvaldo Piliego e arrangiamenti di Vince Abbracciante (fisarmonica) affiancato da Nando Di Modugno (chitarra classica) e Giorgio Vendola (contrabbasso) per la regia di Riccardo Lanzarone. Testi inediti accompagnano una selezione di brani di Luigi Tenco, Fabrizio De André, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Umberto Bindi, Bruno Lauzi per un omaggio potente e commosso a Genova superba eppure ferita, “a una città e a un tempo del cuore … che in queste note e in queste parole hanno imparato l’amore”. La serata è promossa dall’etichetta salentina Dodicilune, Eskape Music e Coolclub in collaborazione con Officine Cantelmo con il sostegno della Regione Puglia e del main sponsor “Carofalo – Agenti di assicurazione dal 1989”.

Sono gli incontri felici a generare bellezza, nella vita come nell’arte. È stato così per “La scuola di Genova” , un luogo e un tempo fatti di amici capaci di inaugurare una nuova stagione del cantautorato italiano che ha esplorato e cantato l’amore come mai prima. È stato così anche per la cantante Serena Spedicato e per lo scrittore Osvaldo Piliego che, in questo loro progetto originale, nato proprio come concerto/spettacolo con la regia di Riccardo Lanzarone, e approdato adesso alla forma libro/cd, decidono di “raccontar-cantando” le parole, i suoni, le storie e le vite straordinarie di sei giganti della musica d’autore italiana. Dal vivo e nel prezioso libretto, con la grafica di Marina Damato, autrice delle foto con Maurizio Bizzochetti, i testi inediti accompagnano, infatti, dodici brani tra i più belli e rappresentativi della canzone di tutti i tempi rielaborati in una forma nuova grazie agli arrangiamenti firmati dal fisarmonicista Vince Abbracciante affiancato in scena e nel cd da Nando Di Modugno (chitarra classica) e Giorgio Vendola (contrabbasso). In scaletta “Ritornerai” e “Il tuo amore” di Bruno Lauzi, “Io che amo solo te” di Sergio Endrigo, “Il nostro concerto” e “La musica è finita” di Umberto Bindi, “Mi sono innamorato di te”, “Un giorno dopo l’altro” e “Ho capito che ti amo” di Luigi Tenco, “Sassi”, “Che cosa c’è” di Gino Paoli, “Bocca di rosa” e “Anime Salve” di Fabrizio De André. Un omaggio potente e commosso a Genova superba eppure ferita, “a una città e a un tempo del cuore … che in queste note e in queste parole hanno imparato l’amore”.

Serena Spedicato è una cantante eclettica e poliedrica con un’intensa attività concertistica in numerose formazioni jazz, corali e polifoniche e una lunga lista di incisioni tra le quali spiccano i due lavori discografici “The Shining of Things. Dedicated to David Sylvian” (Dodicilune, 2012) e “My Waits. Tom Waits Songbook” (Dodicilune, 2019). Scrittore e operatore culturale, tra i fondatori di CoolClub, agenzia di comunicazione e organizzazione di eventi, Osvaldo Piliego ha pubblicato i romanzi “Fino alla fine del giorno” (Lupo Editore, 2011), “La città verticale” (Lupo Editore, 2015), “Se tu fossi una brava ragazza” (Manni Editori, 2019), la raccolta di poesie “Just a love song” (Spagine, 2016), un racconto nell’antologia “Inchiostro di Puglia” (Caracò 2015) e altri scritti e articoli. Vince Abbracciante, definito “stella nascente della fisarmonica in Italia” (dal Dizionario del Jazz italiano), vincitore nel 2021 e nel 2022 dell’Orpheus Award nella categoria jazz, si è esibito in festival e jazz club in tutto il mondo suonando insieme ai nomi più prestigiosi del panorama musicale internazionale. Nando Di Modugno è uno dei chitarristi più rappresentativi della scena classica e jazz internazionale, docente di Chitarra presso il Conservatorio Piccinni di Bari e una carriera che lo vede collaborare con artisti del calibro di Ennio Morricone, Nicola Piovani e Fabrizio Bosso. Giorgio Vendola è un contrabbassista che spazia dal rock al pop e etnico con una predilezione per il jazz, attivo anche come compositore e una carriera che lo vede esibirsi per i festival più prestigiosi di tutta Europa. Riccardo Lanzarone, attore, scrittore, regista siciliano, tra i fondatori della Compagnia Vico Quarto Mazzini e docente di recitazione alla Civica Accademia D’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine e all’Atelier Teatro Fisico di Lecce.

Scaletta
1 – Genova di tutta la vita • 2 – RITORNERAI (Bruno Lauzi) • 3 – Bruno Lauzi – Il piccolo gigante • 4 – IL TUO AMORE (Bruno Lauzi) • 5 – IO CHE AMO SOLO TE (Sergio Endrigo) • 6 – Sergio Endrigo – Io che amo solo te • 7 – IL NOSTRO CONCERTO (Umberto Bindi) • 8 – Umberto Bindi – La Musica non è finita • 9 – LA MUSICA È FINITA (Umberto Bindi – Franco Califano – Nisa) • 10 – MI SONO INNAMORATO DI TE (Luigi Tenco) • 11 – Luigi Tenco – Le parole nuove dell’amore • 12 – UN GIORNO DOPO L’ ALTRO (Luigi Tenco) • 13 – HO CAPITO CHE TI AMO (Luigi Tenco) • 14 – Gino Paoli – Il poeta rock • 15 – SASSI (Gino Paoli) • 16 – CHE COSA C’È (Gino Paoli) • 17 – BOCCA DI ROSA (Fabrizio De André – Gian Piero Reverberi) • 18 – Fabrizio De André – L’inizio e la fine • 19 – ANIME SALVE (Fabrizio De André – Ivano Fossati).

Ingresso 20 euro
Prevendite circuito VivaTicket => urly.it/3m3v8
Info 0832304896 – 3486087776
info@officinecantelmo.it