Lecce: ruba un telefonino e una carta Postepay, 45enne nei guai per furto aggravato

63

Cellulare 200LECCE – Ieri pomeriggio la Volante è intervenuta su segnalazione di un cittadino che, nel percorrere una via di Lecce, aveva riconosciuto l’autore del furto di un telefonino avvenuto presso il proprio negozio nella serata precedente.

Si tratta di un 45enne del posto, senza fissa dimora, che è stato identificato dagli agenti che, grazie al racconto del richiedente, titolare dell’attività commerciale in cui era stato rubato il cellulare, prelevandolo dalla borsa della commessa, e grazie alle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, riuscivano a incastrare l’uomo. Quest’ultimo, alla fine, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità.

Il 45enne riferiva poi agli agenti di polizia di aver venduto il cellulare in questione a un cittadino extracomunitario (un marocchino) alla somma di 30 euro.

Ma l’attività delle volanti non si è fermata qui, perché il 45enne è stato altresì riconosciuto dagli stessi agenti come responsabile di altro furto, mentre cercava di prelevare dal Postamat con una carta Postepay Evolution precedentemente rubata.

Messo alle strette, il fermato ha condotto gli agenti di polizia nei pressi di un cartone pubblicitario, dove aveva occultato la succitata carta Postepay completa di un biglietto delle Poste Italiane su cui era riportato il codice segreto personale della carta.