Lecce, quartiere San Pio: ActionAid insieme a studenti, cittadini e associazioni per progettare un quartiere inclusivo e sostenibile

actionaid

Venerdì 22 febbraio, dalle 16.00 alle 19.45 Sede Liceo Scientifico ” Cosimo De Giorgi”, Via Pozzuolo n. 81 Lecce

LECCE – Si terranno nello storico quartiere San Pio di Lecce i laboratori di comunità organizzati dal Gruppo Locale di Lecce per ActionAid insieme a studenti e studentesse del Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi”, protagonisti del progetto “Missione Inclusione: giovani e cittadini si attivano come Agenti0011 per costruire città inclusive e sostenibili, aperte al dialogo con la comunità globale”. Obiettivo dell’iniziativa è quello di stimolare il dialogo tra cittadini e associazioni locali, per riflettere sulle problematiche del quartiere ed elaborare proposte per un suo miglioramento.

Una delle prime attività realizzate grazie al progetto dagli studenti del De Giorgi è stata la mappatura dei problemi e delle risorse del loro territorio. Durante quest’attività, i giovani hanno incontrato e conosciuto diverse realtà come l’ARCI Lecce, l’Associazione Baraonda e Camera a Sud. Studenti e studentesse hanno inoltre coinvolto la cittadinanza in un sondaggio finalizzato a far emergere le priorità e le problematiche del territorio da affrontare per rendere il quartiere più sostenibile, inclusivo e accogliente.

I risultati della mappatura e del questionario saranno il punto di partenza dei quattro tavoli di confronto e progettazione del prossimo 22 febbraio. Gli argomenti che saranno trattati sono: cura del verde pubblico; spazi per attività di bambine e bambini, ragazze e ragazzi; integrazione e interazione; politiche giovanili. Fra le proposte che emergeranno in questa occasione, studenti e studentesse del Liceo De Giorgi ne sceglieranno una che progetteranno nei prossimi mesi con il supporto di ActionAid per presentare il loro progetto di cambiamento per il quartiere San Pio alle istituzioni e all’intera cittadinanza durante un evento finale a maggio.

San Pio è una città nella città. Qui è possibile vivere una mescolanza di culture diverse e si comincia a respirare, più che altrove, aria di integrazione – dichiara Federica Capone, del Gruppo Locale di Lecce per ActionAid – Il quartiere è un laboratorio a cielo aperto nel quale si lavora costantemente per favorire l’integrazione tra le sue diverse anime: tra la memoria, incarnata dagli abitanti storici, il futuro e l’innovazione, rappresentato dagli studenti che negli ultimi anni popolano la zona, e le diverse culture che, a fatica, hanno avviato un percorso lento ma costante verso l’interazione. Realizzare Agente 0011 qui costituisce davvero una grande occasione di cambiamento e ci auguriamo che i laboratori siano uno strumento per accompagnare e sostenere il processo di integrazione in questo territorio”.

Agente 0011: Missione Inclusione è un progetto nazionale co-finanziato dall’AICS – Agenzia Italiana della Cooperazione allo Sviluppo e implementato in altre 7 città – Bergamo, Milano, Bologna, Roma, Napoli, Salerno e Catania – per un totale di 1.600 giovani coinvolti. L’obiettivo è quello di sensibilizzare e promuovere la comprensione critica e la mobilitazione della società civile italiana sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs – Sustainable Development Goals), da raggiungere entro il 2030.