Lecce, Perrone: “Rotundo mistifica la realtà”

41

Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, interviene sulla nomina di un componente nel Cda della Sgm

perrone e ciprianiLECCE – “Come al solito il consigliere Rotundo mistifica la realtà. Avrei potuto nominare 4 componenti di indicazione comunale del Cda della Sgm e per la durata di tre anni. Invece, proprio perché sono in scadenza di mandato, ho preferito limitarmi a confermare solo un unico membro del Cda per consentire al Consiglio stesso di svolgere regolarmente le proprie funzioni.
Grazie a questa mia determinazione il Consiglio di Amministrazione passa da 7 a 5 membri, con un evidente risparmio per la Sgm e quindi per le casse comunali e la scadenza dello stesso è prevista subito dopo l’approvazione del bilancio 2018.
Se avessi utilizzato appieno le mie prerogative e non avessi avuto la sensibilità di lasciare le scelte alla prossima Amministrazione avrei potuto nominare quattro consiglieri per tre anni invece di un consigliere confermato per solo un anno e mezzo.

E’ del tutto evidente, dunque, che il tentativo di Rotundo di suscitare clamore per il provvedimento adottato dall’Amministrazione sia del tutto fuori luogo e privo di ragionevoli e opportune giustificazioni, se non quello di mirare ad una strumentalizzare a fini elettorali. Invece questo mi permette di specificare che, anche in questo caso, mi sono regolato per il bene della città – consentendo a Sgm di risparmiare – e che ho agito nel rispetto del ruolo e della responsabilità istituzionale conferitami legata alla scadenza del mandato elettorale“.