Lecce, interruzione del servizio idrico nei palazzi Arca Sud di via Trieste: il sindaco Salvemini scrive al Prefetto

48

Richiesta di convocazione urgente di un tavolo interistituzionale

divieto-bere-acqua-non-potabileLECCE – In relazione all’interruzione del servizio idrico negli immobili Arca Sud di via Trieste, si rende noto che il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha inoltrato al Prefetto una richiesta di convocazione urgente di un tavolo interistituzionale per individuare interventi condivisi e giungere a una soluzione che non arrechi pregiudizio alla salute delle tante persone che abitano quegli immobili.

La richiesta è stata inoltrata per conoscenza ai soggetti coinvolti: la Regione Puglia, Arca Sud Salento e Acquedotto Pugliese.

Ritengo necessario sedersi attorno a un tavolo – dichiara il sindaco Salvemini – per trovare una soluzione definitiva a questo problema. Ad oggi abbiamo non solo inquilini in regola con i pagamenti che si vedono negata la fornitura idrica ma anche cittadini che hanno acquistato appartamenti in quel complesso ai quali viene sottratta l’acqua, nonostante il regolare pagamento delle proprie quote di consumo. Il tavolo servirà anche per verificare l’avanzamento dei lavori di installazione dei contatori di sottrazione nelle palazzine Arca Sud presenti a Lecce, ed eventualmente sforzarsi per rimuovere ogni impedimento o motivo di ritardo”.