Lecce: Il “give back” è contagioso, Fatano offre la sede FormIGO ai giovani del Summer Camp di WeDo Academy

13

fatano md

Aule attrezzate e strumentazioni a totale disposizione delle ragazze e dei ragazzi da 10 a 19 anni che vogliono sperimentare l’imprenditorialità

LECCE – Il “give back” sembra essere contagioso, e questo è un bene. Ora anche la sede sarà fornita nello spirito del restituire ai giovani un po’ di quel successo imprenditoriale e sociale che si ottenuto nella vita. Parliamo della sede di Lecce in cui avrà luogo il primo Summer Camp della neonata WeDo Academy dedicato a ragazze e ragazzi dai 10 ai 19 anni e incentrato sull’educazione all’imprenditorialità e sperimentazione di micro startup innovative, e della generosa proposta di un imprenditore locale di offrirla gratuitamente.

Dopo la messa a completa disposizione di competenze, esperienze e tempo da parte degli otto professionisti che hanno dato vita a WeDo Academy, ora è la volta dell’imprenditore Roberto Fatano che ieri, in un incontro con due dei responsabili di WeDo, Donato Zollino e Daniele Manni, ha comunicato la volontà di mettere a disposizione dei ragazzi le aule, le infrastrutture e le attrezzature di “FormIGO”, il centro di formazione del gruppo “Fatano 1880”.

Ricordiamo che il Summer Camp avrà luogo a Lecce da lunedì 12 a venerdì 16 luglio, è dedicato espressamente alla sperimentazione dello spirito e della mentalità imprenditoriale ed è rivolto esclusivamente a ragazze e ragazzi dai 10 ai 19 anni.

Come accennato precedentemente, questa innovativa accademia nasce nello spirito del “give back”, ossia dalla volontà di restituire alle giovani e giovanissime generazioni una parte del successo e delle soddisfazioni che si è ottenuto nella propria vita, ed è probabilmente il primo impianto formativo ed esperienziale che concentra la propria attenzione nell’avvicinare i giovani e giovanissimi (a partire dai 10 anni) all’imprenditorialità. Tutti i professionisti, imprenditori, startupper ed esperti, sia nel ruolo di “coach” che di “testimonial”, offrono le loro competenze, esperienze ed il loro tempo a titolo gratuito.

A pensare e a dare vita a questo nuovo progetto è stato un gruppo di otto professionisti in vari ambiti, accomunati dalla voglia di mettere a disposizione le proprie conoscenze ed esperienze affinché possano tornare utili alla formazione di nuove competenze nei giovani. I coach e fondatori di WeDo sono Ettore Ferramosca, Bruno Lenzi, Daniele Manni, Marco Nardin, Giancarlo Orsini, Donatella Rampinelli, Pietro Santoro e Donato Zollino.

Il Summer Camp sarà una full immersion di 35 ore ricche di creatività, innovazione e cambiamento rivolta a giovanissime ragazze e ragazzi dai 10 ai 19 anni. Da un lato il Camp prevede numerosi incontri con Testimonial Ispiratori (imprenditori, startuppers, esperti, etc.), che racconteranno ai ragazzi le loro storie di successi (ma anche di fallimenti) in diversi ambiti della realtà, dalla tecnologia al turismo, dalla moda all’agroalimentare, dalla finanza all’aerospaziale, etc. Dall’altro, saranno realizzati veri e propri laboratori di ideazione e sviluppo di nuove micro idee imprenditoriali (startup) da parte dei partecipanti raggruppati in team e seguiti e coadiuvati dai coach e mentor.

Ad ispirare la creatività saranno 28 Testimonial, ognuno con una storia imprenditoriale e professionale diversa. Ci sono sia grandi protagonisti internazionali, come il General manager di Starbucks Italia e uno stilista cinese, che imprenditori e startupper locali di successo, come gli ideatori di Deghi e BionIT Labs. Ci sono sia persone con anni e anni di esperienza che giovanissimi startupper dai 14 ai 19 che hanno già delle belle storie da raccontare, come “Mabasta”, “Smart Siti”, “Andreban” ed “ECOisti”. Ecco i loro nomi: Andrea Amato, Daniele Barbone, Antonio Bosio, Attilio Caputo, Enrico Casati, Mirko Cazzato, Davide Comaschi, Silvia Cordoni, Marco Dotto, Roberto Fatano, Giordano Ferrari, Gabriele Grassi, Giampaolo Grossi, Angelo Inglese, Benedetta Lezzi, Valentino Megale, Philippe Montovert, Enzo Muscia, Paolo Nenci, Alberto Paglialunga, Giorgio Pautrie, Emanuele Renna, Alberto Riboni, Antonella Chadha Santuccione, Domenico Scordari, Guido Tahra, Francesco Tortorelli, Giovanni Zappatore.

Un’altra importante novità è rappresentata dalla ricerca, da parte dei curatori dell’Academy, di Aziende e Imprenditori Supporter per mettere in atto l’iniziativa “Supporta un piccolo imprenditore in erba”. È un principio singolare secondo cui saranno attivate e disponibili numerose Borse di Studio, sostenute e sovvenzionate da aziende, imprenditori e professionisti. Il principio vuole che sia il mondo imprenditoriale stesso a credere in questa tipologia di formazione rivolta ai giovani, al punto tale da voler essere protagonisti attivi e, in un certo senso, mecenati, finanziando e supportando economicamente i percorsi dei ragazzi. Chiunque fosse interessato a questa nuova ed intrigante realtà italiana, Testimonial, Aziende Supporter e, soprattutto, giovani e giovanissimi che intendono approcciare l’affascinante mondo dell’imprenditorialità, trovano tutte le informazioni e indicazioni sul sito ufficiale www.we-do.academy