Lecce, il gioco di squadra fa bella piazza Mazzini: arriva “The Right Way Show”

40

L’evento si svolgerà domenica 22  maggio a partire dalle 18. Per partecipare occorre iscriversi al sito therightwayshow.com e scaricare l’invito

presentazione the right way showLECCE – “Grazie, a nome di Lecce, per questo messaggio di ottimismo, per questa occasione di vivere in modo diverso una parte importante del cuore commerciale della città. Grazie per aver dimostrato che anche a Lecce si può fare impresa in maniera nuova, superando quegli individualismi che spesso ci hanno fatto perdere molte buone occasioni. Grazie per aver dato vita a questa iniziativa in un periodo in cui è facile lamentarsi aspettando che gli altri facciano qualcosa, e in una zona che soffre una congiuntura difficile anche a causa di episodi che interessano la pubblica sicurezza”. Così il sindaco di Lecce Paolo Perrone in conferenza stampa stamattina ha presentato “The Right Way Show”, l’evento che domenica trasformerà un tratto della centralissima via Oberdan, a due passi da Piazza Mazzini, nel salotto più cool della città, grazie all’intraprendenza e alla creatività di un gruppo di imprenditori leccesi convinti che la rete e lo spirito di squadra siano indispensabili per affrontare le criticità del commercio cittadino.

All’ultima edizione mi sono divertito molto, quindi domenica ci sarò anche io, naturalmente dopo la partita del Lecce” ha poi proseguito il primo cittadino, che ha voluto sottolineare come la festa sia completamente autofinanziata dai commercianti, mentre il Comune si è adoperato soltanto per i permessi del caso, tra cui la chiusura del tratto di strada in questione al traffico.
Perrone ha inoltre chiesto simpaticamente agli organizzatori di riservare una parte della consolle all’assessore al Turismo Luigi Coclite, che ha un passato nelle radio private leccesi e che ha aggiunto che la sua selezione musicale potrebbe partire con “Enjoy the silence” dei Depeche Mode e chiudersi con “Prisencolinensinainciusol” di Adriano Celentano.

Riportare ai fasti del passato il centro città e – perché no? – immaginare che la movida possa finalmente coinvolgere anche le vie e gli esercizi che abbracciano Piazza Mazzini è il sogno accarezzato dai 16 imprenditori che hanno curato la quinta edizione dell’evento, che si svolgerà domenica 22 maggio, a partire dalle ore 18.
Per partecipare occorre semplicemente iscriversi al sito therightwayshow.com e scaricare l’invito.

E’ il nostro “modo giusto” per dare una mano alla città, per renderla ancora più bella e attrattiva, dimostrando che Piazza Mazzini può tornare a essere ancora una volta il cuore pulsante di Lecce. Siamo convinti che occorra superare l’individualismo che spesso caratterizza noi commercianti, la collaborazione è il modo giusto per raggiungere obiettivi ambiziosi per le nostre attività e per la città. L’entusiasmo e la passione messa in campo da tutti ci confermano che la strada giusta è questa. Tanto che il format si potrebbe replicare anche in altre zone cittadine”. Sono le parole di Daniele Bianchi, ideatore di “The Right Way Show” (che ringrazia Elisabetta Bedori, coordinatrice delle precedenti edizioni), e artefice con Alessandro Corasaniti e Bruno Barillari dell’evento, che in ogni edizione ha registrato numeri da capogiro.
A Lecce è sempre mancato il confronto – ha sottolineato Bruno Barillari – ma sta crescendo la voglia di mettersi in discussione e questo è un bene”. “Noi siamo felici che l’amministrazione comunale abbia sposato questa iniziativa – ha poi aggiunto Annarella Carlino – ci piacerebbe che sempre più commercianti si unissero a noi, perché crediamo nel gioco di squadra”.
“The Right Way Show”, patrocinato da Comune di Lecce, Camera di Commercio e Confcommercio, si svolgerà, dunque, domenica 22 maggio.
Appuntamento in via Oberdan – nel tratto che va da via Braccio Martello a piazza Mazzini – alle ore 18 con il fashion show di moda e gusto, presentato da Max Baccano e Miss Kia, che dopo le 21 si trasformerà in uno street party movimentato dalle sonorità inconfondibili di Maurizio Macrì e Dario Lotti.