Lecce, generazioni a confronto per la Giornata Internazionale della Pace

60

Consiglio Comunale congiunto

consiglio comunale giornata internazionale della pace lecceLECCE – Il Consiglio comunale si è riunito questa mattina in maniera congiunta con il Consiglio comunale dei ragazzi in occasione della Giornata Internazionale della Pace, istituita il 30 novembre del 1981 dall’Assemblea Generale dell’Onu.
Il tema scelto per questa edizione è “Insieme per la Pace: rispetto, sicurezza e dignità per tutti”, con l’obiettivo di promuovere il rispetto, la sicurezza e la dignità per tutti coloro che sono costretti a fuggire dalle loro case in cerca di una vita migliore.
Sei le poesie lette dai consiglieri comunali, tanti i pensieri spontanei declamati dagli studenti presenti, come nel caso di Manuel che ha detto “costruiamo ponti e non muri, proteggiamo cuori e non confini. Nel mio Paese nessuno è straniero”.

Per noi questa giornata di pace e non violenza è una giornata densa di emozioni – dichiara il sindaco Carlo Salvemini. Sentirvi declamare con tanta compostezza e trasporto parole impegnative è per noi monito e responsabilità. Qualcuno di voi ha detto che è importante darvi il buon esempio ed è quello che come adulti ci sentiamo ogni giorno impegnati a fare. In questi giorni nel giro per le scuole, trasmetto quotidianamente ai dirigenti scolastici, ai vostri insegnanti e a voi tutti l’attenzione che l’Amministrazione ripone sul settore dell’educazione, dell’attenzione ai vostri diritti che esprimono l’urgenza di garantire servizi essenziali per il benessere della nostra comunità. Si dice tante volte che le città occorre governarle a misura di bambini. Questo significa semplicemente ribadire l’urgenza e l’indisponibilità di alcuni elementi caratterizzanti la vita di una collettività come la nostra, garantire spazio per i vostri giochi, città pulite, sicure che sono la condizione essenziale per poter crescere in armonia. Tutto questo accompagnato dai valori dell’educazione, del rispetto, dell’attenzione agli altri che quotidianamente vi vengono insegnati a scuola e in famiglia, agenzie educative che devono rispettarsi nella massima fiducia reciproca”.

Credo che sia fondamentale nella Giornata Internazionale della Pace avere fra noi soprattutto i ragazzi – dichiara Paola Povero, Presidente del Consiglio comunale. Voi ragazzi potete dare alla nostra umanità un’incredibile svolta. Potete portare un messaggio di cambiamento, nel nome della pace e dei vostri diritti, in tutto il mondo. Albert Einstein sosteneva che la pace si può costruire solo partendo dai bambini, educandoli a rifuggire la guerra. L’educazione alla pace, ai diritti umani, alla democrazia deve svolgersi in un quadro di azione integrata che coinvolge tutte le Istituzioni. Oggi in quest’aula ci impegniamo tutti affinché la non violenza possa diventare lo stile caratteristico delle nostre decisioni, delle nostre relazioni, delle nostre azioni, della nostra politica in tutte le sue forme”.