Lecce, Fidas dona tablet ai piccoli pazienti del Reparto Oncoematologico Pediatrico

2

iniziativa fidas

LECCE – La FIDAS, Sezione Polizia Penitenziaria di Lecce, per questo Natale, penalizzato dai disagi e dalle apprensioni generate dall’emergenza sanitaria in atto, ha voluto rivolgere un pensiero ai piccoli degenti del Reparto Onco-ematologico Pediatrico presso l’Ospedale “Vito FAZZI” di Lecce.

Nella mattina di mercoledì 16 dicembre, una rappresentanza della Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue composta dal Presidente della Sezione Polizia Penitenziaria di Lecce, Sostituto Commissario Fernando MIGLIETTA, dall’Ispettore Mario DELLISANTI ed alla presenza del Comandante del Reparto di Polizia Penitenziaria, Dirigente Agg. Dott. Riccardo SECCI, ha incontrato l’equipe della Dott.ssa Assunta TORNESELLO, Direttore del Reparto, nelle persone della Dott.ssa Valeria SIMONE, del Dott. Paolo CALAVERO e Suor Francesca.

Nel breve, intenso incontro, il Comandante SECCI ha letto un breve messaggio augurale composto dagli associati FIDAS della Polizia Penitenziaria.

Essere vicini gli uni agli altri è un desiderio che è scritto nell’anima della nostra Associazione. In questi giorni, però, questo desiderio sembra quasi fare un torto alle attuali norme di comportamento che ci vogliono distanti. Distanza sì, ma che non sia quella dei sentimenti. È per questo che abbiamo pensato, quest’anno, di accompagnare i nostri auguri ai piccoli pazienti dell’oncoematologia pediatrica di Lecce, ed al personale medico, paramedico ed ausiliario che qui presta la propria opera, con un dono a beneficio dei pazienti. Vogliamo portare in dono otto tablet, con i quali si potrà frequentare la scuola attraverso la didattica a distanza e ricevere le visite virtuali dei propri cari. È un piccolo gesto per far sì, ancora una volta, che gli uni siano vicini agli altri. Vogliamo infine rinnovare a tutto lo staff di questo Reparto, al personale medico ed infermieristico, la nostra considerazione, stima e rispetto per l’impegno quotidianamente profuso, ancor più prezioso perché reso in questo periodo emergenziale particolarmente critico e rischioso. Grazie di cuore a tutti per quello che fate. A nome mio, del direttivo e dei Soci di questa Sezione, auguriamo a Voi tutti ed ai Pazienti affidati alle Vostre cure, un sereno Natale ed a Gesù Bambino rivolgiamo la preghiera di un anno nuovo migliore di quello che ci stiamo lasciando alle spalle.

Alla lettura del messaggio, ha quindi fatto seguito la consegna di otto tablet destinati all’intrattenimento ed alla didattica a distanza dei pazienti del reparto.

Come noto la FIDAS Leccese è la Federazione che dal 1975 coordina, promuove, informa e partecipa ai vari ambiti del volontariato della donazione di sangue e di emoderivati sul territorio. Fra le ultime ad essere stata riconosciuta, la sezione “Polizia Penitenziaria” vanta la generosità di quanti, appartenenti non solo al Reparto di Polizia Penitenziaria, ma anche degli operatori penitenziari ed amministrativi, nonché dei familiari e di alcuni simpatizzanti.
Una gara di solidarietà che, soprattutto in un momento così difficile per il sistema sanitario e la cittadinanza, vede come vincitore il cuore di ciascun donatore, ma che deve esser vista come uno stimolo, una esortazione a fare di più.

A tal proposito i baschi blu di “Borgo San Nicola” saranno impegnati, martedì 29 dicembre, nella consueta raccolta che conclude la stagione donazioni per l’anno corrente, auspicando che anche questo anno possa evidenziare, quale dato positivo, un ulteriore incremento delle donazioni.