Lecce, Educazione alla cittadinanza nei programmi scolastici

paola povero

La Presidente Povero invita i cittadini a partecipare alla raccolta firme Anci

LECCE – Una Legge di iniziativa popolare è stata depositata in Cassazione il 14 giugno da una delegazione Anci guidata dal Sindaco di Firenze: inserire un’ora alla settimana di educazione alla cittadinanza nei piani di studio delle scuole di ogni ordine e grado, come materia autonoma e sottoposta a verifica.

Per consegnarla in Parlamento è necessario raccogliere 50mila firme. Il 20 Luglio sarà la prima di una serie di giornate di mobilitazione dei sindaci italiani, finalizzate alla raccolta delle firme nelle piazze delle città. La Presidente del Consiglio Comunale di Lecce Paola Povero, componente dell’Assemblea Regionale ANCI, invita i cittadini a sottoscrivere la proposta di legge in Parlamento convinta dell’importanza dell’iniziativa per promuovere il senso di appartenenza alla collettività e al territorio. I cittadini leccesi potranno sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Lecce, al piano terra di Palazzo Carafa, il giorno 20 dalle ore 9 alle ore 12.

L’educazione alla cittadinanza – ribadisce la Presidente Paola Povero – è estremamente utile per formare dei buoni cittadini, rispettosi delle istituzioni e delle regole basilari di convivenza. La scuola dovrà essere sempre più promotrice e creatrice di cittadinanza responsabile. Imparare tra i banchi di scuola i valori della Costituzione e i principi del diritto, l’educazione ambientale e quella alimentare, l’uso corretto dei social network e il rispetto della legalità servirà a formare cittadini sempre più consapevoli di vivere una comunità. Ciascuno può fare la sua parte perché questa iniziativa abbia successo”.