Lecce, al via il Bando rimborso affitti 2016

saverio citraro

Da domani possibile presentare le domande

LECCE – Saranno disponibili da domattina sul sito istituzionale del Comune di Lecce i moduli per la richiesta di rimborso affitti relativi all’annualità 2016. I documenti saranno disponibili a questo link, seguendo il percorso Aree tematiche/casa/rimborso affitti ex legge 431-98:

http://www.comune.lecce.it/aree-tematiche/casa/servizi-comunali/rimborso-affitti-ex-legge-431-98

Con D.G.R. n° 1468 del 02/08/2018, la Regione Puglia ha infatti provveduto a ripartire le somme tra i Comuni relative al rimborso degli affitti per l’anno 2016, mettendo a disposizione del Comune di Lecce la somma preventiva di € 183.334,30, alla quale si aggiunge uno stanziamento dal bilancio comunale di € 67.000,00. Al fine di accedere ai fondi assegnati dalla Regione, il Comune ha pubblicato un bando di concorso. Potranno presentare istanza tutti i cittadini residenti nel Comune di Lecce, che nell’anno 2016 risultassero titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo, debitamente registrato e non riferito ad un alloggio di E.R.P., purché in possesso di tutti i requisiti previsti dal bando in questione.

I moduli di domanda saranno disponibili anche presso la sede dei Servizi Sociali del Comune di Lecce sita a Lecce in Corte Maternità e Infanzia e presso l’Ufficio URP di Palazzo Carafa.

Le domande potranno essere presentate utilizzando gli appositi moduli predisposti dal Comune 04 al 24 settembre esclusivamente a mezzo raccomandata all’indirizzo
COMUNE DI LECCE – SERVIZI SOCIALI – VIA RUBICHI, 73100 LECCE
indicando la dicitura “BANDO LEGGE 431/98- RIMBORSO ANNO 2016”

Invito i cittadini a prender visione del bando, verificare i propri requisiti per la partecipazione e se si è nelle condizioni, a chiedere il rimborso – dichiara l’assessore al Welfare del Comune di Lecce Saverio Citraro – questo bando è un prezioso sostegno alle famiglie che non possedendo una casa di proprietà sostengono ogni mese la gravosa spesa di un canone di affitto che potrà essere in parte rimborsata”.