Le università di Bari e Lecce partecipano a un progetto per l’accoglienza di studenti rifugiati dall’Etiopia

53
foto tratta dal sito ufficiale dell’Università di Bari

BARI – Anche le università “Aldo Moro” di Bari e Salento di Lecce partecipano a un progetto per l’accoglienza di 43 studenti rifugiati dall’Etiopia. I due atenei pugliesi hanno infatti aderito, insieme ad altri 22 realtà italiane, alla terza edizione di Unicore (University Corridors for Refugees). Gli studenti verranno selezionati sulla base del merito e della motivazione, attraverso un bando pubblico. Collaborano a questa iniziativa il ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, l’Unhcr, Agenzia Onu per i Rifugiati, Caritas Italiana, Diaconia Valdese, Centro Astalli e Gandhi Charity.

L’adesione a programmi di questo tipo rappresenta una grande opportunità sia per favorire l’integrazione di giovani determinati e che aspirano legittimamente a costruire un futuro migliore sia per accrescere la sempre più ricca e globale comunità internazionale delle università pugliesi. I nostri atenei sono molto attenti ad iniziative volte all’integrazione degli studenti ma anche alla costruzione delle competenze nei Paesi che vivono condizioni difficili.