L’allegria dei Terraròss nell’oncologico di Castellaneta

ballo pizzica

Appuntamento per venerdì 8 febbraio

CASTELLANETA (TA) – Venerdì 8 febbraio, i Terraròss saranno all’Ospedale San Pio da Pietrelcina di Castellaneta (Ta) per portare sorrisi ai pazienti attraverso i loro suoni della tradizione e della contagiosa allegria che li contraddistingue, in un momento di musica offerto dalla Struttura Semplice Dipartimentale di Psicologia Clinica Ospedaliera, Oncologia e Direzione Medica del Presidio Ospedaliero.

Questa iniziativa – ha spiegato la dottoressa Domenica Caforio, psicologa dell’ospedale ionico – rientra nell’ambito delle attività che noi facciamo per rendere la Sala di attesa del Day – Hospital di Oncologia, luogo interattivo in cui i pazienti ed i loro familiari possono condividere in un clima supportivo positivo, parole, esperienze ed emozioni che accompagnano il percorso terapeutico dei pazienti oncologici. Il supporto sociale positivo, per i pazienti e i familiari consente loro di vivere in modo meno ansiogeno e stressante i tempi di attesa per accedere alle visite ed alle terapie. D’altra parte, alcuni studi dimostrano che consentire ai pazienti e ai familiari di occupare il tempo dell’attesa e della terapia in modo attivo e supportivo, risulta un importante fattore protettivo della riduzione del disagio emozionale correlato all’attesa, aumentando la soddisfazione”.

I suonatori e i menestrelli della bassa Murgia, che ultimamente si sono esibiti al teatro Petruzzelli di Bari per l’evento di beneficenza “Musica per le campane”, proporranno un mini spettacolo che si svilupperà per tutto il reparto con musica, canti e balli, eseguendo sia brani della loro discografia che cover della tradizione musicale popolare, riproposte con lo stile unico dei Terraross, che collaborano già da tempo con l’Ospedale San Pio da Pietrelcina di Castellaneta.

Lo scorso anno, in qualità di insegnanti di pizzica, hanno partecipato al progetto “Alimentiamo il nostro benessere… Donne in movimento danzano la vita e parlano a, colori”, un percorso riabilitativo integrato Ospedale-Territorio di sostegno psicologico educazione alimentare ed estetica, movimento creativo, pizzica, ginnastica dolce e fitwalking, finalizzato a sostenere la buona qualità di vita nelle donne oncologiche durante il trattamento della malattia. Questo è stato promosso dalla Direzione Generale e Sanitaria della Asl di Taranto e dalla S.S.D. Psicologia Clinica Ospedaliera, in collaborazione con la Direzione Medica, Oncologia, Cardiologia del P. O. e i Distretti Socio-Sanitari di Ginosa e Massafra, Coldiretti-Epaca di Taranto e dallo chef Giovanni Gigante che ha finanziato la realizzazione di un docufilm, questo progetto, un percorso riabilitativo itinerante; si è svolto all’Ospedale e all’aperto nella Gravina della Murgia ionica presso la “Masseria Grotte di Sileno” di Castellaneta; a novembre 2018 è stato riconosciuto dalla FIASO, Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere, nell’ambito delle buone pratiche sanitarie.