Ladri di rame ma in quarantena per Covid, due arresti a Modugno

8

BARI – Erano in quarantena fiduciaria per Covid ma sono stati sorpresi a rubare 600 metri di cavi di rame. I carabinieri della Compagnia di Modugno hanno arrestato in flagranza di reato una coppia, lui 45enne, con precedenti e sorvegliato speciale con obbligo di dimora a Bitonto, e lei 18enne. I due sono stati denunciati anche per violazione delle norme anti-contagio. Alle prime ore dell’alba hanno raggiunto la linea ferroviaria Bari-Bitetto, che costeggia la strada Provinciale 206, inutilizzata e cantierizzata, e hanno tranciato e sfilato 12 matasse della lunghezza di 50 metri cadauna, per un peso complessivo di oltre 220 kg di rame.

La refurtiva era stata appena caricata su un furgone quando è sopraggiunta la pattuglia. La successiva perquisizione veicolare ha consentito di rinvenire diversi attrezzi utilizzati per il taglio dei cavi, sottoposti a sequestro così come il furgone, di proprietà del 45enne, mentre la refurtiva è stata restituita alla ditta titolare del cantiere. Giunti in caserma, poi, si è accertato che il 45enne aveva violato anche la sorveglianza speciale e che la 18enne era positiva al Covid-19. Per i due indagati sono stati disposti i domiciliari.