Labriola su Patto per la Puglia

39

“Non sia scatola vuota. Icluda apertura ai voli civili dell’Aeroporto di Taranto”

On. Vincenza LabriolaBARI – “Ancora una volta Roma infiocchetta un bel pacchetto e lo porge, sorniona, ai cittadini, parlo di quel patto per il Sud una cui parte è destinata alla nostra Puglia, ma che visto con attenzione e nel dettaglio, rischia di essere poco più che una scatola semivuota. Poche le risorse e in tempi dilatati, che non saranno di certo sufficienti per indirizzare verso lidi felici le sorti della nostra terra. Poco più di due miliardi di fondi per lo Sviluppo e la Coesione che giungeranno con il contagocce, rischiando di non dare alcuno stimolo ad un’economia da tempo addormentata. Renzi si impegni di più, solo con investimenti a breve termine l’operazione potrà portare vantaggi”, lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo in commissione Lavoro della Camera dei Deputati per il Gruppo Misto.
Emiliano, che siglerà il Patto con Matteo Renzi, colga l’occasione per dare finalmente una mano al tarantino, inserendo nell’accordo un tassello determinante, l’apertura ai voli civili dell’aeroporto del capoluogo ionico – prosegue Labriola –. L’infrastruttura di Grottaglie, una volta aperta al traffico passeggeri, sarà un volano decisivo per l’economia locale, e creerà alcune migliaia di posti di lavoro, tra diretti e indotto”.