La rivoluzione culturale di Castelluccio Valmaggiore: inaugurati a breve il bosco didattico e il nuovo campetto da calcio

3

castelluccio valmaggiore

Saranno inaugurati a breve il bosco didattico nei pressi delle Cascate e il nuovo campetto da calcio, realizzati con importanti finanziamenti intercettati dall’Amministrazione comunale

CASTELLUCCIO VALMAGGIORE – “L’estate 2021 a Castelluccio Valmaggiore si inaugura con due importanti interventi pubblici sul nostro territorio: quello relativo al bosco didattico nella zona delle cascate e la sistemazione del nostro campetto da calcio”: è così che il sindaco di Castelluccio Valmaggiore Rocco Grilli e l’amministrazione comunale annunciano la conclusione dei lavori rispetto a due rilevanti investimenti effettuati nel piccolo comune dauno, grazie alle risorse pubbliche sapientemente intercettate.

All’interno del circuito didattico del rinomato sistema museale di Castelluccio Valmaggiore, infatti, è stato completamente rimesso a nuovo il sentiero che conduce alle cascate Torrente Freddo, e reso praticabile in sicurezza per i visitatori ma anche per bambini, anziani e diversamente abili.

Il percorso consente di visitare con attenzione l’ecosistema fluviale del Celone (sulla cui valle si erge il Comune di Castelluccio), di raggiungere un punto di osservazione privilegiato sia per le cascate che per il ponte in pietra che conduce a Faeto e anche un punto di studio inedito per la folta e particolare vegetazione della zona. Quello che una volta era un sentiero stretto e sconnesso diventa oggi un vero e proprio museo a cielo aperto e, grazie al supporto degli educatori, un percorso didattico finalizzato ad ampliare l’offerta culturale castelluccese, aggiungendo un ulteriore tassello anche nel senso dell’educazione ambientale, grazie a un bando del Gal Meridaunia.

Il lavoro che portiamo avanti ormai da qualche anno – spiega il direttore del Museo Valle del Celone Pasquale Bloise – è quello di sviluppare una offerta culturale a 360° che, a partire dal Museo, vada a valorizzare le ricchezze del territorio, anche storiche, artistiche e naturalistiche, sempre ancora troppo poco conosciute, come le cascate, che rappresentano un unicum in zona“.

L’altra opera, in fase di ultimazione, riguarda invece la ristrutturazione, sempre da parte del Comune, del campetto da calcio, nello specifico in merito a recinzione, fari e spogliatoi, che dimostra ancora una volta la sensibilità dell’Amministrazione comunale rispetto all’educazione allo sport, per giovani e meno giovani, tenendo conto anche dell’esistenza di una frequentatissima scuola calcio per bambini e ragazzi. “E non finisce qui – conclude il primo cittadino Grilli – perché l’Amministrazione sta lavorando in tal senso e a breve potrebbero esserci ulteriori buone notizie in merito ad altri finanziamenti“.