La Regione Puglia aderisce alla Fondazione archeologica canosina

7

aree a rischio erosione costiera in puglia

CANOSA DI PUGLIA (FG) – La Giunta della Regione Puglia, con propria deliberazione n 1578 del 17.09.2020, ha disposto, ai sensi degli artt. 1 lettera C e 4 della L.R. n 34 1980, di aderire per l’anno 2020 alla Fondazione archeologica canosina.

Con questo provvedimento ha riconosciuto alla Fondazione, attiva dal 1993, la funzione che da tempo assolve nel contribuire attivamente alla conoscenza, promozione, fruizione, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale attraverso il confronto e la collaborazione con Enti e Istituzioni locali, regionali, nazionali ed internazionali.

Sono state valutate, al fine dell’adozione del provvedimento, tutte le attività poste in cantiere nel corso del 2020 e degli anni precedenti.

Tra le attività sono previste:

• la valorizzazione del Patrimonio Culturale Regionale con Passeggiate Archeologiche;

• Innovativa forma di visita propria del turismo slow, presso luoghi di interesse storicoartistico-culturale; visite guidate, utilizzo di nuove tecnologie, attività escursionistiche, esperienziali e sensoriali mediante degustazioni di prodotti enogastronomici messi a disposizione dalle aziende produttrici locali;

• attività per target specifici di utenza: alunni di scuola primaria. I più piccoli accompagnati dai propri genitori conosceranno le bellezze del Parco naturale del fiume Ofanto, attraverso un percorso sensoriale, scopriranno la tipica flora spontanea in loco e verranno regalati loro semi delle piante da poter coltivare;

• attività per target specifici di utenza pet friendly mediante un’escursione di trekking si creerà un perfetto connubio tra natura e cultura, immersi tra sentieri bucolici si apprezzeranno i molteplici profumi assieme ai propri amici animali.

La Fondazione è divenuta una realtà culturale di spessore, grazie all’impegno dei propri soci e alle sinergie territoriali(Amministrazione comunale, associazioni culturali, istituzioni pubbliche e private) che hanno dato forza e visibilità ad una istituzione che persegue una unica finalità: valorizzare la ricchezza storica, culturale ed economica territoriale.