La nuova Pvg Bari con tanti volti nuovi pronta per il secondo anno in B1 femminile

liguori

La società è a caccia di centrali e di una schiacciatrice, aperte le candidature

BARI – Tanti volti nuovi per la Pharma Volley Giuliani Bari 2019-20, al secondo anno in B1 femminile (girone D). Al via, dal 2 settembre, la preparazione per le ragazze agli ordini di coach Piero Zambetta, arrivato in corsa durante la scorsa stagione. Un roster ampiamente rinnovato ma ancora incompleto: Pvg è ancora sul mercato in cerca di rinforzi nel ruolo di centrale e di schiacciatrice, aperte le candidature!

Per cominciare, un grande ritorno in maglia barese, quello della schiacciatrice Roberta Liguori. “Mi sono sentita a casa la prima volta grazie al mio presidente e a tutta la società – sono le prime parole della neo-arrivata – nella vita come nello sport si torna sempre dove si è stati bene“. Giocatrice di valore assoluto dotata di grande tecnica e potenza, torna a Bari dopo solo una stagione trascorsa a Castellammare di Stabia. Il suo innesto a gennaio 2018 era stato decisivo per la lunga cavalcata in B2, conclusa con la finale playoff contro Sant’Elia. Atleta di grande personalità, con tante esperienze in categorie superiori, tra Omia Cisterna e Matera in A2 e Catania e Potenza in B1, fino alla promozione in B1 del Manfredonia. Stavolta però Pvg raddoppia: mette a segno un colpaccio portando a Bari anche la sorella gemella Stefania, una vera certezza nel ruolo di opposto, con importanti trascorsi nelle categorie nazionali e carisma da vendere. Arriva per la prima volta nel capoluogo pugliese direttamente da Castellammare dove ha giocato la scorsa stagione con Roberta. Le sorelle Liguori – entrambe foggiane di nascita, classe 1989, 185cm – hanno condiviso la maglia del Manfredonia dal 2005 al 2008 e dal 2016 al 2018, poi le loro strade si sono divise per mezza stagione, proprio quella giocata con la maglia Pvg da Roberta, per poi tornare insieme in terra campana. Stefania Liguori vanta una lunga militanza in B1 tra Potenza, Pescara e Roma e B2 tra Montella, Napoli, Molfetta e Castelvetrano con una stagione in A2 a Loreto. “Sono felice di aver firmato per la Pvg – ha detto l’opposto pronta a indossare la maglia numero 12 – come sempre, affronterò questo campionato con la massima serietà, impegno, grinta ed energia. Una sfida da vincere assolutamente, per me stessa e per la squadra!“.

Altro rinforzo per la società di Pierluigi Patruno è Federica Barone, libero classe 1990, nativa di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta. E proprio nella VolaAlto Caserta Federica ha trascorso quasi tutta la carriera, sin dagli inizi nel 2007. Il suo apporto in seconda linea fu decisivo nella lunga cavalcata della squadra che partendo dalla C arrivò alla conquista della A2 vincendo nel 2014 il campionato di B1; poi sarà titolare nella seconda categoria nazionale per ben quattro anni, fino al trasferimento al Palmi. Si rivela decisiva per la salvezza della squadra calabrese nella scorsa stagione e con una serie di prestazioni maiuscole mette in mostra le sue doti di precisione, mobilità e grande attenzione nei fondamentali, confermandosi uno dei migliori liberi di categoria. “Sono felice di sposare questo nuovo progetto e, nonostante le altre proposte, ho deciso di venire nel bellissimo capoluogo pugliese entusiasta e carica per raggiungere assieme risultati importanti e fare bella figura su tutti gli altri campi“. Il suo motto è: “fai le cose fatte bene altrimenti non farle proprio“. “Da sempre questa è la mia mentalità – aggiunge – non mi piacciono le cose fatte con superficialità e a Bari ho davvero voglia di fare bene. Non vedo l’ora di iniziare e di conoscere le mie compagne insieme a tutta la società. In bocca al lupo a tutti noi.”

Il quarto innesto è Sofia Rapisarda, palleggiatrice ventenne di rosee prospettive. Romagnola di Lugo di Romagna in provincia di Ravenna, classe 1999, 180cm di altezza, nonostante la giovane età ha già alle spalle quattro campionati in serie B nelle fila di Bologna (è cresciuta nelle prolifiche giovanili dell’Idea Volley), Imola, Novara e, lo scorso anno, da titolare nella Conero Ancona di B1. “Sono contenta – spiega la numero 3 del roster Pvg – è il mio primo anno a Bari ma sono pronta e determinata a dare il mio contributo alla squadra per raggiungere insieme tutti gli obiettivi. Ringrazio la società per aver puntato su di me: non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”. Coach Zambetta potrà contare anche su un secondo libero interessante: Aurora Scantamburlo, diciottenne, originaria della provincia di Venezia, che arriva a Bari da San Donà di Piave per crescere e fare esperienza alle spalle di Federica Barone.

I nuovi innesti vanno a far compagnia a Giovanna De Vincenzo, la 28enne alzatrice molfettese della promozione in B2 tornata in casa Pvg dopo quattro anni e alla laterale molfettese, classe 1988, Savina Binetti, unica conferma rispetto allo scorso anno, dal 2014 una colonna portante della Pvg, nella quale si appresta a vivere la sua sesta stagione. Poi le giovanissime Francesca Cacciapaglia, centrale classe 2002 di Acquaviva delle Fonti proveniente dal vivaio del Cutrofiano e Monica Cillo, da sempre nel settore giovanile barese e reduce da un campionato da protagonista nella Pvg-Fides di D con tanto di finale playoff.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.