La Fondazione archeologica, la Pro Loco ed il Liceo Fermi di Canosa illuminano di rosso musei ed ipogei di Canosa

4

banner

CANOSA DI PUGLIA (BT) – Uno dei simboli più usati per denunciare la violenza sulle donne e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, durante la giornata del 25 Novembre, sono le scarpe rosse, «abbandonate» in tante piazze. Un simbolo ideato nel 2009 dall’artista messicana Elina Chauvet con l’opera Zapatos Rojas. Con la sua arte Chauvet porta avanti anche una battaglia personale: ricordare, ogni giorno, sua sorella minore, uccisa dal compagno quando aveva 22 anni.

Seguendo tale esempio la Fondazione archeologica canosina, la Pro Loco ed il Liceo Enrico Fermi di Canosa, illumineranno di rosso, dal 25 al 28 Novembre, la facciata del Museo civico di Palazzo Iliceto e l’interno dell’ipogeo D’Ambra.

Tutte le donne vanno amate, rispettate e difese da qualsiasi forma di aggressione, ogni giorno.” – sostiene il Presidente Fac Sergio Fontana- “Per questo abbiamo deciso, con il Presidente Elia Marro ed il Dirigente scolastico Prof. Totaro, di manifestare la nostra partecipazione alla campagna di sensibilizzazione contro soprusi e maltrattamenti nei confronti delle donne, sostenuta anche da altre associazioni della città. Il nostro è un semplice gesto di vicinanza ed incoraggiamento nei confronti di coloro le quali subiscono, nel silenzio, gesti infimi ed inaccettabili. Bisogna avere il coraggio di denunciare azioni di questo genere, piene solo di odio e vigliaccheria.”