Jazz’Out, a Troia il contest per i giovani che credono nella loro terra

2

 

Puglia, Molise e Campania insieme, con Fondazione Ampioraggio e Invitalia per l’innovazione. Una chiamata rivolta ai giovani tra i 18 e 29 anni che vogliono rivoluzionare i loro borghi. Si lavora a un’intesa tra le Regioni per una serie di interventi comuni nel PNRR

TROIA (FG) – Tre giornate – 28-29 e 30 luglio – che eleggono la Città di Troia a fulcro e centro propulsore del Sud che riparte dai propri giovani per contrastare lo spopolamento attraverso formazione, innovazione e una nuova narrazione del territorio. Nella ‘città del Rosone’ arriva Jazz’Out, contest rivolto a giovani dai 18 ai 29 anni che vogliono investire talento e idee per rivoluzionare i propri borghi cominciando dal restituire nuova vita agli edifici storici, trasformandoli in contenitori e incubatori per nuove imprese. Si comincerà mercoledì 28 luglio con l’accoglienza dei finalisti al Jazz’Out, la presentazione della giuria e dei progetti in concorso. La giornata si concluderà con una visita serale al borgo antico di Troia, dove sarà possibile degustare i prodotti locali, accompagnati da rappresentanti del Comune di Troia e dal Gruppo Troia Smart Town. La giornata del 29 luglio si aprirà con la presentazione degli incentivi di Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo che tramite Jazz’Inn ha già finanziato 200 progetti per circa 40 milioni di euro. Alla presentazione, si affiancheranno due workshop finalizzati a offrire strumenti per la creazione di imprese innovative in tutti i settori: uno nel corso del quale saranno illustrati i primi risultati del lavoro che la Regione Puglia sta realizzando nell’ambito dell’elaborazione del Documento di Valorizzazione dei Tratturi; un altro su alcuni strumenti che la Regione Puglia mette in campo per la creazione di imprese innovative attraverso l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione. Fra questi, Estrazione dei Talenti nel cui ambito ADTM (società foggiana di consulenza alle imprese, finanza agevolata e formazione finanziata), guida C.O.Stru.I.Re, una delle 25 Factory selezionate dall’intervento con il quale la Regione Puglia, attraverso ARTI, finanzia percorsi personalizzati di accompagnamento e accelerazione rivolti a team di aspiranti imprenditori innovativi.

Seguiranno tavoli di confronto con esperti sul tema dell’audiovisivo e della narrazione, durante i quali i partecipanti potranno confrontarsi con esperti del settore sulle proprie idee per la valorizzazione dei borghi. Concluderà la giornata una visita a un luogo caratteristico dell’area a cura di rappresentanti del Comune di Troia e dal Gruppo Troia Smart Town e un matching di confronto informale tra partecipanti al concorso e la delegazione di Fondazione Ampioraggio. Venerdì 30 luglio ci sarà la premiazione dei vincitori di Jazz’Out, che partiranno nel pomeriggio per Pietrelcina per partecipare alla presentazione e alla sessione pomeridiana dei lavori di Jazz’Inn. Durante le tre giornate Invitalia sarà sempre presente e svolgerà attività di matching con i partecipanti.

Il progetto nasce dalla Fondazione Ampioraggio, un ecosistema di innovazione nato per fare incontrare Startup e PMI innovative con aziende e amministrazioni pubbliche, attivando processi di innovazione, partecipazione e coinvolgimento, e partner della Factory con capofila ADTM. L’iniziativa gode del patrocinio del Ministero della Cultura e delle Regioni Campania, Molise e Puglia, la partecipazione di autorevoli rappresentanti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Ministero dello Sviluppo Economico, oltre che la presenza di partner di prestigio tra cui Invitalia, Infratel Italia e W20 – Women 20.

Le tre giornate di Troia sono strettamente legate e interconnesse con quanto succederà a Pietrelcina (Benevento) dal 26 al 31 luglio con gli appuntamenti paralleli di Jazz in Campo e Jazz in Galdo. Gli eventi diffusi saranno l’occasione per entrare nel vivo del programma Jazz’Out: una chiamata rivolta a tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni che vogliano raccontare la storia dei borghi di domani attraverso la scrittura, la musica e le immagini.

La tre giorni di Troia ha lo scopo di arrivare a un’intesa tra Regioni Campania, Molise e Puglia per l’elaborazione di una serie di interventi comuni, nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza o delle programmazioni di competenza regionale.