Isotta Fraschini Motori e il Politecnico di Bari avviano tre progetti di dottorato di ricerca

54

isotta fraschini motori tricolore

Innovazione, propulsione ibrida, manutenzione predittiva, nuovi generatori, applicazioni informatiche sui motori, sono alcuni dei temi che saranno sviluppati nel piano di ricerca triennale dai giovani ricercatori del Poliba

BARI – Isotta Fraschini Motori, controllata di Fincantieri, e il Politecnico di Bari sottoscriveranno, mercoledì, 1 luglio, un accordo quadro e apposite convenzioni per avviare tre progetti di Dottorato di ricerca, della durata di tre anni ciascuno. I temi dei progetti, che verranno presentati in occasione della firma, sono stati concordati fra le parti e riflettono le tendenze del panorama industriale nonché gli interessi specifici della Direzione di IFM.

Innovazione, propulsione ibrida, manutenzione predittiva, nuovi generatori, applicazioni informatiche sui motori, sono alcuni dei temi che saranno sviluppati nel piano di ricerca triennale dai giovani ricercatori. L’iniziativa, rinnovabile, prevede che Isotta Fraschini Motori supporti e finanzi i programmi di ricerca avanzata con giovani ricercatori del Politecnico di Bari.

Investire in ricerca per innovare e ottimizzare le proprie produzioni infatti è una strategia illuminata e sempre vincente. Di tale strategia è fortemente convinta Isotta Fraschini Motori S.p.A., azienda del gruppo Fincantieri, che rappresenta un marchio storico, sinonimo di qualità ed eccellenza nel settore della meccanica e in particolare della motoristica.

Sulla scia di questa visione Isotta Fraschini Motori, ha potenziato la sede di Bari attraverso la creazione di un nuovo Centro di Innovazione e Sviluppo per lo studio e lo sviluppo di soluzioni innovative dei propri prodotti e la creazione di nuove linee di produzione di motori industriali navali e sistemi di gestione della generazione di potenza.

In questo quadro il gruppo si è avvalso del prestigioso supporto del Politecnico di Bari, interlocutore privilegiato della comunità scientifica, al suo 30 anniversario dalla istituzione, per sviluppare un programma di alta formazione e di ricerca applicata pluriennale.

Isotta Fraschini Motori, fondata nel 1900 a Milano (quest’anno ricorre il 120° anniversario della fondazione), è presente dagli anni ’60 a Bari con un proprio stabilimento specializzato nella produzione di motori diesel per applicazioni marine e industriali, è stata protagonista indiscussa nel settore della meccanica dei trasporti, contribuendo a scrivere pagine memorabili della storia industriale del nostro Paese attraverso proposte e soluzioni tecnologiche d’avanguardia: dalla produzione di automobili, tra le più lussuose e prestigiose della storia, alla motorizzazione dell’aviazione italiana a quella navale in Italia e all’estero, sino ai nuovi sistemi di generazione di energia.

Qui di seguito alcuni dettagli di ciascun progetto di ricerca:

• “Strategie e metodi per la manutenzione predittiva e il monitoraggio da remoto di sistemi di generazione di energia”. Il progetto, che sarà sotto l’egida del dipartimento di Ingegneria Meccanica, Matematica, Management e IFM, è volto a sviluppate lo studio di metodologie innovative manutentive predittive, sviluppate con innovazioni tecnologiche come IoT e CMMS.

• “Sistemi di propulsione ibrido-elettrica per applicazioni navali”. Il progetto, che si svolgerà invece presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione e IFM, verterà sullo studio e lo sviluppo di un sistema di propulsione ibrida basato su tecnologie innovative in grado di minimizzare i costi operativi, dei consumi e dell’emissione in atmosfera di gas serra.

• “Sistemi intelligenti di power management”. Il progetto avrà luogo presso i laboratori del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione e IFM e affronterà lo studio e lo sviluppo di nuove metodologie e strumenti di progettazione di sistemi di gestione in un’ottica di ottimizzazione dell’efficienza complessiva mediante tecnologie di monitoraggio remoto e modelli di previsione sia della produzione sia della domanda di energia, basati su tecniche di intelligenza artificiale e su tecnologie di industria 4.0, quali la realtà virtuale e IoT.

Intanto, Isotta Fraschini Motori nel corso delle scorse settimane ha presentato alla Regione #Puglia IFUTURE, un ambizioso progetto di rilancio della propria linea motori. Modularità, Remote Maintenance, e propulsione ibrida saranno le tecnologie chiave su cui punterà il programma. Il Politecnico di Bari contribuirà alle attività, grazie all’accordo quadro di collaborazione, che sarà sottoscritto attraverso i tre dottorati integralmente finanziati dalla società di Fincantieri.

La presentazione e la firma dell’accordo, i progetti di dottorato, le modalità attuative e i tempi saranno presentati mercoledì 1 luglio, ore 10.00, presso la sede di Bari di Isotta Fraschini Motori.

Ore 9.30. Il Magnifico Rettore del Politecnico di Bari, Prof. Francesco Cupertino visiterà Isotta Fraschini Motori S.p.A. e sarà accolto da Ing. Giovanni Bruni – Direttore Operativo IFM e da Ing. Gianluca Piscopo – Responsabile Tecnico del Centro di Innovazione e Sviluppo nonché Referente per i Dottorandi.

Ore 10.00. Presentazione della convenzione e firma della Convenzione tra IFM a Fincantieri Company e il Politecnico di Bari.

In collegamento da Trieste, via Skype, interverrà Ing. Sergio Razeto – Presidente e Amministratore delegato Isotta Fraschini Motori S.p.A.; a seguire l’intervento del prof. Francesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari.

E’ prevista la diretta Facebook dal canale di ISOTTA Fraschini Motori.