Inaugurata la 13a edizione di Agorà Design: da Martano partono le idee innovative per lo sviluppo

130

Domani alle 19 la conferenza stampa con il celebre urbanista Stefano Boeri

il viceministro bellanova con il presidente dell'ordine degli architetti di lecce rocco de matteisMARTANO (LE) – Inaugurata la 13° edizione di Agorà Design, rassegna internazionale di architettura, design e artigianato in programma a Martano (Palazzo Baronale) sino a domenica 26 febbraio. Una grande partecipazione di pubblico e di addetti ai lavori ha tenuto a battesimo la rassegna promossa da Sprech Group, azienda leader nel settore dell’architettura tessile che ha sede proprio a Martano.
“Occorre investire sempre più su manifestazioni che mettono insieme tradizione e innovazione, come Agorà, per far ripartire l’occupazione e la ripresa economica del Paese, perché i mercati ricchi sono interessati al nostro migliore Made in Italy” ha commentato il sottosegretario allo Sviluppo economico Teresa Bellanova al taglio del nastro.
Il sindaco Fabio Tarantino ha invece ringraziato Sprech per aver rilanciato la manifestazione, auspicando che la rassegna“dia sempre più spazio ai giovani e alle idee brillanti. Il nostro centro storico sarà presto oggetto di un altro concorso di idee per l’arredo urbano compatibile con la bellezza dei nostri luoghi”.
“L’Ordine degli architetti ha spostato questa rassegna capace di mettere insieme le peculiarità che caratterizzano il territorio salentino attraverso progetti innovativi” ha sottolineato il presidente provinciale Rocco De Matteis.
Tanta emozione nelle paroledi Pasquale Rescio, amministratore di Sprech Group che ha trasformato Agorà in un incubatore di idee: “ tante le idee progettuali che hanno partecipato a questa edizione provenienti sia dall’Italia che dall’estero. Un risultato che premia l’impegno messo in campo per organizzare l’evento. Puntiamo ora alla messa in produzione dei prototipi esposti nel Palazzo baronale”.

Il programma di domani, giovedì, 24 febbraio, prevede alle 9.30 il workshop praticosul Bambooa cura di Lan -Laboratorio Architetture Naturali. Nel pomeriggio, alle 16.30 l’architetto Gerry D’ Anzaterrà il workshop dal titolo “Il 5° materiale in architettura” (Sala Convegni Karol Wojtyla)
Alle 19.00 è prevista la conferenza stampa con l’architetto Stefano Boeri nella sala consiliare Comune di Martano che si concluderà con la premiazione della sezione “Garden” del concorso.
Il Palazzo Baronale, dove saranno esposte tutte le opere partecipanti alla rassegna, sarà aperto al pubblico: giovedì dalle 17 alle 21 e venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 21.

Stefano Boeri, architetto, urbanista di fama internazionale artefice del pluripremiato “Bosco verticale” del quartiere Isola a Milano (progetto per cui ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali, essendo riuscito a conciliare brillantemente design, estetica ed ecosostenibilità), la Villa Méditerranée di Marsiglia e il Centro Polivalente di Changchun in Cina. Professore ordinario di Progettazione urbanistica al Politecnico di Milano e visiting professor all’Harvard Graduate School of Design, allo StrelkaInstitute di Mosca, all’EcolePolytechnique di Losanne e al BerlageInstitute, è anche fondatore del network internazionale di ricerca “multiplicity”, dedicato allo studio delle trasformazioni delle città osservate da angolature disciplinari diverse. E’ stato direttore delle riviste “Domus” e “Abitare”, nonché assessore alla Cultura, design e moda del Comune di Milano; dal giugno del 2014 è direttore artistico dell’Estate Fiorentina e consulente per la cultura e i grandi eventi per il sindaco di Firenze.

Gerry D’Anza, architetto, specializzato nel settore delle strutture leggere. Tra quelle che portano la sua firma, la copertura per esposizione auto della GMG Motors di Bari, una membrana di 5000 metri quadrati per il centro commerciale “Sambil Barquisimeto” in Venezuela ed ultima, in ordine cronologico, una struttura a spirale per festival di 2000 metri quadrati realizzata in Arabia Saudita. Dal 2006 è rappresentante italiano dell’Institute for Shells and Membranes Technologies (IMS) di Dessau, dove insegna design e progettazione in un corso biennale post-laurea.