In pubblicazione sul MEPA il bando per il “Natale a Bari 2019”

logo Bari

Un mese di eventi per tutti

BARI – La ripartizione Culture rende noto che è stato pubblicato ieri, sul mercato elettronico della pubblica amministrazione (Me.P.A.), il bando per l’ideazione e la realizzazione di un ricco programma di eventi e spettacoli – che spaziano dalla musica, al teatro e alle arti di strada – per animare le principali strade e piazze cittadine durante le prossime festività natalizie e per rispondere alle esigenze di un pubblico quanto più ampio e variegato possibile per età e per gusti.

L’appalto, del valore complessivo di € 130.000, è suddiviso in tre lotti di gara come di seguito indicato:

· servizio di ideazione, organizzazione e gestione integrata del programma unico di eventi e spettacoli: € 90.000

· fornitura delle casette dei Mercatini natalizi € 13.000

· servizio di vigilanza del Villaggio di Babbo Natale, dei Mercatini natalizi € 27.000.

La scelta dei lotti nasce dalla volontà di favorire al massimo la specializzazione dei soggetti partecipanti e di aumentare la qualità delle proposte progettuali. Confermata la richiesta, per il lotto 1, dell’indicazione di un regista che assuma la funzione di coordinamento e di referente con l’amministrazione in modo da poter rendere gli eventi coordinati ed organici tra di loro. I lotti 2 e 3 sono, invece, rivolti ad operatori esperti nei rispettivi ambiti, affinché sia assicurata la massima partecipazione alla procedura di gara.

Com’è ormai tradizione, il programma unico degli eventi natalizi prenderà il via il prossimo 6 dicembre, per ribadire il legame identitario della città con il suo santo patrono, San Nicola, Santa Claus, per concludersi il 6 gennaio del 2020. Il soggetto aggiudicatario dovrà, pertanto, presentare una proposta progettuale che tenga conto della forte connessione tra le due figure, nel rispetto della tradizione nicolaiana.

Il fulcro dell’animazione dedicata ai piccoli sarà anche quest’anno piazza Umberto, cuore della città e punto di convergenza delle principali vie dello shopping cittadino, con il tradizionale Villaggio di Natale dove professionisti del settore, con esperienza specifica in ambito didattico-pedagogico, proporranno molteplici attività a misura di bambino.

In particolare, l’aggiudicatario dovrà provvedere alla fornitura di casette in legno addobbate con arredi e decorazioni a tema natalizio e illuminate con luci decorative in grado di ricreare la magica atmosfera del Natale.

Le attività dovranno prevedere letture animate, spettacoli teatrali, laboratori creativi, proiezioni dei classici film e cartoni animati sul Natale, attività ludiche di vario genere, con una intensificazione delle stesse nei fine settimana.

All’interno del Villaggio di Natale, che sarà abbellito da piante ornamentali natalizie, sarà montata la tradizionale Casa di Babbo Natale (nella disponibilità della Fondazione Petruzzelli) in cui un attore, indossando i vestiti di Babbo Natale, accoglierà i bambini e riceverà le loro letterine. Il 26 dicembre Babbo Natale lascerà il posto alla Befana che, sino all’Epifania, accoglierà i bambini con varie attività di intrattenimento come spettacoli di teatro, letture animate, laboratori creativi e giochi.

L’aggiudicatario dovrà inoltre allestire chioschetti in legno addobbati e illuminati secondo lo stile delle casette del Villaggio che saranno adibiti alla somministrazione di dolciumi e bibite. Una torretta sparaneve imbiancherà lo spazio circostante.

Infine, l’aggiudicatario dovrà provvedere alla fornitura e piantumazione di 8 tamerici ad albero e 7 metrosideros excelsa ad albero, in un luogo indicato dall’amministrazione comunale.

Lungo via Venezia, dal 6 al 31 dicembre, saranno allestiti i consueti mercatini natalizi dedicati alla vendita di prodotti dell’artigianato locale a tema natalizio (l’avviso pubblico per l’assegnazione degli spazi espositivi sarà pubblicato a breve a cura della ripartizione allo Sviluppo economico).

Quest’anno, inoltre, è intenzione dell’assessorato alle Culture dedicare uno spazio speciale ai libri, attingendo dal ricco patrimonio della tradizione letteraria dedicata al Natale, a partire dai classici di Charles Dickens fino alle ultime proposte. A tal fine, nel programma degli eventi natalizi saranno previsti vari momenti dedicati alla lettura, per piccoli e grandi.

Anche quest’anno il Natale a Bari sarà un grande momento di comunità e di divertimento -commenta l’assessora alle Culture Ines Pierucci -. Come accade ormai da diverso tempo, i festeggiamenti del Natale sono per i baresi un’occasione per vivere la città e i suoi spazi pubblici. I cittadini si riversano nelle piazze e per le strade per una passeggiata, per scambiarsi un abbraccio o per fare acquisti, ed è per questo che nel bando abbiamo voluto intensificare la richiesta di attività ludiche, ricreative, musicali e culturali che si svolgeranno nei luoghi dove si concentra una socialità spontanea. Il bando lascia ampio spazio alla progettualità artistica e capacità professionale degli operatori culturali senza indicazioni vincolanti sul numero e la tipologia di eventi e iniziative che potranno essere proposte, fermo restando che l’intero programma dovrà integrarsi con la programmazione degli altri eventi previsti in città per le feste, penso al grande rito di San Nicola che apre il mese narrazioni di con la nostra festa cittadina e l’illuminazione dell’albero o alla tradizione del giorno della Vigilia di Natale che attira migliaia di persone per le strade di Bari come pure al concerto della notte dell’ultimo dell’anno. Infine, grande attenzione è stata dedicata al mondo dei più piccoli, che vivono questo periodo in maniera più intensa. Vogliamo che di questo Natale i bambini che attraverseranno le strade di Bari non ricordino solo le luci sfavillanti e la cioccolata calda, ma vogliamo coinvolgerli in un percorso magico fatto di storie avvincenti, giochi, teatro e momenti per stare insieme con altri bambini e con le loro famiglie“.

L’affidamento avverrà mediante procedura aperta, tramite richiesta di offerta sul Mepa, con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo (artt. 60 e 95 del D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 – Codice dei contratti pubblici). Il soggetto aggiudicatario dovrà essere in possesso di documentata esperienza nell’ambito dell’organizzazione integrata di eventi e manifestazioni culturali di livello almeno regionale ed essere abilitato alla relativa categoria del MePA. All’aggiudicatario spetta l’indicazione di una direzione artistica/regia in grado di assicurare organicità e uniformità al programma natalizio e all’allestimento scenografico nonché il corretto svolgimento di ogni fase preparatoria, artistico-creativa, organizzativo-operativa e relativa alla comunicazione del programma natalizio.

L’aggiudicatario dovrà predisporre un piano per la comunicazione integrata da allegare all’offerta tecnica che preveda l’ideazione del concept creativo e dell’impianto grafico, la gestione e l’aggiornamento dei contenuti del sito internet dedicato al Natale, la realizzazione e la stampa di 1.500 brochure su carta a basso impatto ambientale in lingua italiana e inglese, 200 locandine, 100 manifesti 70×100, 10 poster 6×3, 5 totem con relativi porta brochure da posizionare presso l’aeroporto, la stazione ferroviaria, il porto e le aree di maggiore flusso turistico (Basilica, Castello Svevo, Cattedrale, quartiere murattiano), l’affissione e distribuzione del materiale di comunicazione nei principali punti di raccolta turistica (aeroporto di Bari, info-point portuale, info-point comunale di piazza del Ferrarese, Urp comunale, tutti gli hotel e principali b&b della città, esercizi commerciali della grande distribuzione di Bari e del territorio metropolitano, negozi, pub di Bari e del territorio metropolitano) almeno 15 giorni prima dell’evento, la cura della comunicazione online e sui social media, la documentazione fotografica degli eventi e le riprese audiovideo dell’intera manifestazione allo scopo di realizzare un filmato finale.

Tutta la comunicazione del programma dovrà essere predisposta in lingua italiana e inglese.

I concorrenti che intendono partecipare alla procedura oggetto dell’appalto dovranno far pervenire l’offerta e i documenti attraverso la piattaforma Me.P.A. di CONSIP entro le ore 12 del 12 novembre, pena l’inammissibilità dell’offerta.