‘Il reportage narrativo tra giornalismo e non fiction’, a Conversano una giornata dedicata ad Alessandro Leogrande e La Frontiera

32

puglia (cartina con puntini)

Appuntamento per lunedì 3 febbraio alle ore 18.00 nella Sala Conferenze Community Library e Chiostro S. Benedetto

CONVERSANO (BA) – Lunedì 3 febbraio si chiude a Conversano, a partire dalle 18, tra la Sala conferenze della Community Library e il Chiostro di San Benedetto, il progetto itinerante “La frontiera – L’impegno civile dell’intellettuale Leogrande”, ideato e promosso dalla Cooperativa Ulixes, da Cooperativa Quarantadue, dall’Associazione Fatti d’Arte e da GUD, un viaggio di sette workshop – accompagnati da una mostra crossmediale e laboratori – in sei Comuni della regione Puglia.

Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia Coordinamento Politiche Internazionali – Sezione Relazioni Internazionali e dedicato alla figura di Alessandro Leogrande, ha coinvolto, dallo scorso settembre, i comuni di Bari, Bisceglie, Molfetta, Taranto, Terlizzi oltre naturalmente a Conversano. Il progetto è dedicato alle tematiche di fortissima attualità che ne hanno caratterizzato la brillante carriera di intellettuale e alla forza con cui è riuscito, nella sua pur breve vita, a raccontare le guerre del mediterraneo, i conflitti dei Balcani, le migrazioni, lo sfruttamento dei popoli arrivati nei paesi ‘civili’ europei.

Un’intera giornata dedicata ad Alessandro Leogrande. Dalle ore 18.00, l’incontro pubblico dal titolo ‘Il reportage narrativo tra giornalismo e non fiction’ aperto dai saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Conversano Pasquale Loiacono e l’Assessore alle Politiche Culturali Ketty Lepore, a seguire l’intervento dello scrittore e giornalista Lorenzo Pavolini, del Presidente della Fondazione Di Vagno Gianvito Mastroleo e del giornalista e documentarista Savino Carbone a moderare l’incontro la giornalista del Corriere del Mezzogiorno Maddalena Tulanti.

In occasione dell’incontro sarà inaugurata, negli stessi spazi, la mostra crossmediale ‘La frontiera, sui luoghi di Alessandro Leogrande’ che resterà aperta al pubblico fino al 10 febbraio; all’interno del Chiostro di San Benedetto saranno esposte ventisei fotografie firmate da Lisa Fioriello e tre reportage scritti e diretti da Savino Carbone.

L’evento è organizzato In collaborazione con il Comune Di Conversano, la Fondazione “Giuseppe Di Vagno (1889-1921)” e il Liceo Simone-Morea.