“Il cammino celeste” a Caprarica di Lecce con Sostiene le Blanc e Il pellegrinaggio medievale

3

locandina il pellegrinaggio medievale

LECCE – Tra concerti, cammini e incontri, fino a lunedì 26 luglio, prosegue la sesta edizione de “Il Cammino Celeste”, festival musicale e culturale ideato dalla direttrice artistica Giorgia Santoro e da Luigi Del Prete, per valorizzare le antiche vie della Puglia meridionale percorse dai pellegrini in viaggio verso Gerusalemme.

Mercoledì 21 luglio nel Palazzo Baronale di Caprarica di Lecce la serata si aprirà alle 20 (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria) con la presentazione del libro “Il pellegrinaggio medievale. Cavalieri, santi e viandanti per le vie della Puglia” di Francesco De Cillis. Il pellegrinaggio è un bisogno insito nel più profondo dell’anima religiosa dell’uomo per la volontà a onorare un luogo già santificato. Il Cristianesimo ne ha consentito la diffusione principalmente in Europa e nell’area orientale del Mediterraneo grazie ai luoghi santi esistenti a Roma, Santiago di Compostela e Gerusalemme. La sua evoluzione è avvenuta soprattutto nel Medioevo, producendo la ricerca di reliquie di santi che attualizzavano la presenza di Dio e che assolveva alla funzione di compiere miracoli. Le crociate hanno contribuito in modo determinante allo sviluppo del fenomeno del pellegrinaggio, anche se armato, spostando masse di genti sulle più importanti vie di comunicazione e consentendo la nascita e l’espansione degli ordini monastico cavallereschi sorti a difesa della cristianità. Questo movimento di uomini avvenne anche attraverso quella che è stata battezzata Via Francigena, un itinerario ininterrotto tra Canterbury e Santa Maria di Leuca che s’incrocia con il Cammino di Santiago e prosegue via mare per Gerusalemme, costellato da una miriade di percorsi e santuari minori. In questo contesto la Puglia divenne una terra di frontiera e di passaggio per l’Oriente attraversata da una moltitudine di genti che si mossero soprattutto sulla Via Appia-Traiana. Alle 21 (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria) la musica di Sostiene le Blanc, progetto di Gaetano Simone (viola da gamba) e Pierluigi Ostuni (tiorba, basso continuo). Hubert Le Blanc, eccentrico violista da gamba e dottore francese, nel 1740 scrive la “Défense de la basse de viole contre les enterprises du violon et les prétentions du violoncelle”. Nel suo trattato Le Blanc sostiene la causa della viola da gamba, come promesso nel titolo non lasciando spazio a dubbi: la prosa sta alla nuova, funambolica, irriverente musica italiana come la poesia sta alla nobile ed elegante musica dei maestri di viola da gamba. Il programma proposto rappresenta una panoramica dei più importanti compositori per viola da gamba, dal Rinascimento italiano al Barocco francese, dalle effervescenti atmosfere spagnole alle quelle melanconiche inglesi. Info e prenotazioni www.ilcamminoceleste.it – 3392063444.

Il festival andrà avanti con una visita guidata e il concerto de La Cantiga de la Serena alla Cutura di Giuggianello (giovedì 22), un Cammino alle Spunnulate e “Dalla porta d’Oriente. Canti d’amore e di pianto del XVII secolo” con Sabina Macculi (soprano) e Leopoldo Saracino (chitarra, tiorba) a Torre Lapillo (venerdì 23), un percorso di trekking sulla Via Francigena sulla Serra del Mito con l’esibizione presso la Chiesa dei Diavoli a Tricase del progetto Bakhur del cantante e leader dei Radiodervish Nabil Bey e del pianista Mirko Signorile, con letture a cura di Massimo Colazzo, la scoperta dell’antica città messapica di Vereto e lo spettacolo Il cedro e la rosa di Fabrizio Piepoli (voce, santur, shruti box, chitarre, pianoforte, live electronics) in località Centopietre a Patù (domenica 25). Finale lunedì 26 luglio (inizio alle ore 17:30) nel chiostro del MArTA di Taranto, in collaborazione con la rassegna “Il mare intorno. Storie dalle acque di Taranto” del progetto FISH. & C.H.I.P.S., con visita guidata al Museo Archeologico Nazionale e concerto del trio La Cantiga de la Serena (ingresso 8 euro).

Il Cammino Celeste è un festival ideato e promosso dalla direttrice artistica Giorgia Santoro e da Luigi Del Prete con la produzione di Zero Nove Nove in collaborazione con le amministrazioni comunali di Torchiarolo, Porto Cesareo, Giuggianello, Caprarica di Lecce, Patù, Tricase con il patrocinio dell’Associazione europea delle vie Francigene e dell’Associazione Le Comunità ospitanti degli itinerari Francigeni della Puglia meridionale in partenariato con Soroptimist Lecce, Marta di Taranto, Arci Lecce, LabelArt, Associazione Il Giunco, Associazione Meditinere, Ecomuseo di Vereto, Associazione Arci Terra Archeorete del Mediterraneo, Meditinere – Servizi turistici, CCSR – Centro di cultura sociale e di ricerche di Giuggianello, Asd Mollare Mai. Graphic Designer Sandra Lazzarin. Media Partner Radio Francigena – La voce dei cammini. Info, programma e prenotazioni www.ilcamminoceleste.it