I ragazzi del Cus Bari conquistano il primo posto nella vasca di Giovinazzo

17

cus bari nuoto

BARI – Domenica 20 dicembre nella piscina Netium di Giovinazzo (Ba) si è svolta la fase regionale dei Campionato Nazionale “Coppa Caduti di Brema”, competizione a squadre di nuoto organizzata dalla Fin, nella quale il Cus Bari è stato tra i protagonisti con il primo posto nella sezione maschile e il terzo in quella femminile.

L’ottimo risultato è stato possibile grazie all’impegno dalla squadra maschile composta da Christian Dentico, Michele Sassi, Francesco Alfonso, Riccardo Bertoldo, Raffaele Moramarco, Simone Marinoni, Giovanni Serino e Nicholas Karol D’onghia; dalla compagine femminile, con le atlete Monica Irpinia, De Tullio Martina, Annamaria Lopez, Roberta Genchi, Federica Farella, Flavia Farella e Francesca Buono; dai tecnici Dario Giannone, Mario Pellegrino, Michele Giardino e Daniela Lamacchia.

Dopo i campionati regionali di luglio – ha spiegato il coach Giannone – i nostri nuotatori sono tornati a competere tra loro. Ritengo che per gli atleti sia necessario gareggiare, perché il solo allenamento senza riscontro cronometrico della gara non è il massimo. Hanno fatto delle buone prestazioni, in particolare Sassi e Dentico hanno fatto delle buone gare”.

Nella sezione maschile il Cus Bari si è posizionato con 9.569 i punti totalizzati, davanti ad altre 14 società. Questo grazie a un Sassi che, impegnato già giovedì e venerdì scorso a Riccione per gli Assoluti ai quali si è posizionatosi decimo, è arrivato primo nei 100 e 200 farfalla; Christian Dentico ha ottenuto il primo posto nei 50 stile e secondo nei 100; Bertoldo è arrivato primo nei 1500 stile e secondo nei 400 misti. Tra le donne da sottolineare il secondo posto di Annamaria Lopez nei 200 e nei 400 stile, Monica Irpinia ha ottenuto il primo posto nei 100 delfino e terzo nei 2 misti; Francesca Buono si è piazzata seconda nei 400 misti e nei 200 farfalla.

“Hanno registrato tutti dei bei piazzamenti e dopo sei mesi senza gare, questo è davvero un risultato soddisfacente. Certamente non supereremo il turno, perché a livello nazionale il livello è molto elevato, ma siamo comunque contenti”.

I risultati di questa fase regionale, a punteggio, saranno poi confrontati con quelli delle altre regioni. Ogni gara ha un punteggio in base al tempo registrato e la somma di tutte le performance ne danno uno totale. Le migliori otto squadre d’Italia parteciperanno ai campionati nazionali di Serie A.