Grotte Volley, arriva la centrale Ezia Salamida

ezia salamida

Un graditissimo ritorno

GROTTE DI CASTELLANA (BA) – A Castellana nel primo storico campionato di B2 della Grotte Volley, ritorna con un bel bagaglio di esperienza la centrale di Gioia del Colle Ezia Salamida. Raggiunge la compagna di ruolo Flavia Kabunda, consolidando il reparto delle centrali della Zero5 Castellana Grotte per il prossimo campionato nazionale di pallavolo femminile, serie B2, girone H.

Ezia Salamida, 25 anni, alta 188 cm., in procinto di laurearsi in Scienze e tecnologie agrarie è una ragazza molto apprezzata per le sue doti umane e sportive. Vanta già alcuni anni di esperienza nella categoria e nello scorso campionato ha raggiunto i playoff con la sua squadra, Ekuba Palmi, dopo essere stata a lungo in testa al campionato.

A Palmi si era creato un bel gruppo“, racconta la forte centrale, “abbiamo avuto molte soddisfazioni ed abbiamo mancato di poco la promozione. Purtroppo abbiamo mollato proprio nell’ultima giornata e questo ha condizionato molto il nostro playoff (due sconfitte per 3 a 0 con la Pvg Bari, ndr), ma io non ho rimpianti perchè è stata comunque una bellissima esperienza“.

I tifosi castellanesi hanno potuto apprezzare la crescita tecnica di Ezia nella gara disputata a Castellana dall’Ekuba Palmi e vinta dai locali per 3 ad 1. Fu una gara memorabile, una di quelle vittorie che rimangono nella mente e nel cuore. Forse quella strepitosa vittoria fu la chiave di volta della salvezza raggiunta agevolmente nello scorso anno dalla Grotte Volley.
La squadra calabrese è poi comunque salita in B1, grazie al ripescaggio.

Ma torniamo alla nuova atleta della Zero5: “Sono naturalmente molto contenta di essere tornata a Castellana. Cercavo un progetto buono e quello di Castellana non mi dispiace affatto, peraltro mi avvicino a casa, così proverò a stilare la mia tesi di Laurea. Non sarà facile perchè io cerco sempre di mettere il massimo impegno nello sport. Io gioco mettendoci il cuore e penso che lo sport sia la miglior droga che un ragazzo possa desiderare al giorno d’oggi”. Una frase che le fa onore!

Conclude esprimendo un parere sulla squadra che si sta componendo: “Delle prossime compagne conosco Palma Monitillo per averci giocato contro e devo dire che mi è piaciuta sia come persona che come atleta. Conosco ed apprezzo Flavia Kabunda, mentre non conosco la palleggiatrice Eva Di Bert, ma ne ho sentito parlare molto bene, infine Kostadinova, chi non la conosce? Credo che questa squadra, per come si sta formando, darà molte soddisfazioni ai propri tifosi. Noi ce la metteremo tutta“.