Grottaglie, lavori pubblici: il punto della situazione dei cantieri in città

62

Priorità del 2017 sarà la sicurezza, quindi manutenzione strade e illuminazione pubblica

grottaglieGROTTAGLIE (TA) – Nonostante la complessità degli iter burocratici, la necessaria riorganizzazione interna, la difficoltà a recuperare le risorse economiche e soprattutto la scarsità di personale interno, la situazione “lavori pubblici” è decisamente in ripresa.

Si parte da marzo, con i lavori di ripristino di via Ennio, nel tratto compreso tra via Pignatelli e Via S. Cantore. Si procederà con la demolizione e il rifacimento del marciapiede, previa rimozione degli alberi di pino e delle barriere esistenti, garantendo in questo modo la percorribilità ai pedoni. Inoltre, saranno realizzate apposite rampe di collegamento con la sede stradale.

Il 9 febbraio è stato firmato il Contratto con l’impresa aggiudicataria dei lavori per la ristrutturazione edilizia dell’edificio comunale, l’ex Tribunale, per l’adeguamento a succursale del Liceo Moscati. L’intervento prevede la realizzazione di otto aule, oltre l’ufficio amministrativo, la sala riunioni e un’aula per i docenti. Entro quarantacinque giorni, dalla data di registrazione del contratto, si effettuerà la consegna dei lavori alla ditta.

Sistemazione straordinaria dell’arco, all’ingresso del Castello Episcopio, e di alcune lesioni murarie presenti nei locali del Museo della Ceramica sono in programma per le prossime settimane.

In fase di attuazione, invece, i lavori presso l’edificio adibito a sede del Giudice di Pace, chiuso nel 2012, nell’ambito del riordino della geografia giudiziaria, e che riprenderà la sua attività nel mese di aprile. Sempre ad aprile poi, termineranno i lavori, appaltati a ottobre 2016, per realizzazione di una tomba comunale con cento loculi e quaranta cellette per ossari.

Ultimati in questi giorni i lavori di adeguamento alle prescrizioni di sicurezza antincendio della biblioteca civica “G.Pignatelli”. Si attende il collaudo tecnico amministrativo per la riapertura al pubblico.

In corso, al fine di verificarne la sua suscettibilità, l’analisi di vulnerabilità sismica del Palazzetto dello Sport “Sant’Elia”, in via Don Minzoni; una procedura preliminare e propedeutica per l’avvio di alcuni lavori di sistemazione dell’impianto sportivo.

Primi sopralluoghi e rilievi, in questi giorni, da parte dell’azienda aggiudicataria dell’accordo quadro per i lavori di manutenzione delle strade e della rete pluviale; la stessa eseguirà le indagini georadar nel tratto stradale di via De Gasperi che, come sappiamo, è soggetto a continui sprofondamenti. Le indagini elettromagnetiche ci permetteranno di identificare le eventuali anomalie presenti nel sottosuolo e procedere con un intervento manutentivo risolutivo.

Per la gestione delle attività connesse alla pubblica illuminazione, della fornitura di energia elettrica, della realizzazione d’interventi finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica e all’adeguamento normativo degli impianti comunali, abbiamo scelto la strada del completo rinnovamento. Decisione scaturita a seguito di un’attenta valutazione della situazione attuale con presenza sul territorio d’impianti obsoleti, inefficienti e che necessitano di una continua manutenzione; una decisione importante per rinnovare completamente l’illuminazione del nostro territorio, puntando al risparmio energetico e all’ottimizzazione delle risorse economiche e umane.